Samb-Fermana 2-0, i rossoblu infilano l’ottavo risultato utile consecutivo

Diretta Samb-Fermana

A partire dalle 14.30 la diretta di Samb-Fermana, 19^ giornata del girone B di Serie C


Un sole tiepido fa capolino sopra le teste dei tifosi rossoblu, che approfittano della chiusura di Viale dello Sport per farsi una camminata verso lo stadio, un modo come un altro per digerire il pranzo natalizio (e smaltire un po’ di tensione). Come lo scorso anno, il Riviera ospita un “derby” sotto le feste, pure se in una situazione completamente diversa: dopo la brutta partenza la Samb sta facendo una risalita lunga e complicata, mentre la Fermana – per la prima volta in mezzo secolo – affronta i rossoblu con una migliore posizione in classifica.

Roselli continua a fare la conta degli infortuni (out Biondi, Di Pasquale, Bove, Stanco, solo panchina per Celjak), ma dall’altra parte non è che la Fermana se la stia passando benissimo. Nelle ultime sei partite la squadra di Destro ha vinto una sola volta, segnando un solo gol (quello che è valso l’1 a 0 alla Triestina). Le ultime partite hanno permesso alla Samb di rosicchiare la distanza in classifica, che ora ammonta solo a 5 punti. Una vittoria oggi può significare tanto, per il morale e per la classifica

La Samb conferma il 3-5-2, con Di Massimo in attacco al posto di Ilari (che scala a centrocampo, con Rocchi in panchina). Dall’altra parte Destro lascia in panchina Da Silva e Misin, per un 4-4-2 che – a seconda della posizione di Iotti – potrà essere in linea o a rombo.

Samb-Fermana, il tabellino

SAMBENEDETTESE (3-5-2) Pegorin; Gelonese, Miceli, Zaffagnini; Rapisarda, Ilari, Caccetta, Signori, Cecchini; Calderini (74′ Celjak), Di Massimo (61′ Russotto) A disp. Sala, Brunetti, Rocchi, Islamaj, De Paoli, Panaioli, Gemignani All. Roselli

FERMANA (4-4-2) Ginestra; Clemente (81′ Marozzi), Comotto (45′ Soprano), Scrosta, Sarzi Puttini; Iotti, Giandonato, Fofana (69′ Misin), Maurizi; Cremona (69′ Cognigni), Lupoli (45′ Zerbo) A disp. Marcantognini, Guerra, Nepi, Nasic, Pavoni, Da Silva, Contaldo All. Destro

TERNA Arbitra Paride De Angeli della sezione di Abbiategrasso, coadiuvato dagli assistenti A. Pacifico (Taranto) e M. Trinchieri (Milano)

MARCATORI 20′ Calderini (rig), 30′ Di Massimo

NOTE Ammoniti: 7′ Clemente, 18′ Ginestra, 18′ Giandonato, 18′ Gelonese, 27′ Comotto, 28′ Caccetta, 30′ Di Massimo, 55′ Calderini, 60′ Signori | Espulsi: 70′ Cecchini (doppia ammonizione)


Samb-Fermana, primo tempo

La Samb conferma l’assetto asimmetrico delle ultime settimane, con Calderini più larg sulla fascia e la mezzala destra (Ilari, in questo caso) che in fase di possesso si alza sulla linea degli attaccanti.

4′ Zaffagnini lascia scorrere la verticalizzazione imprecisa di Fofana, facendo arrivare palla a Pegorin; il portiere rilancia direttamente per Ilari, che fa andare fuori tempo Sarzi Puttini, scende sulla fascia e prova a servire il cambio gioco per Calderini, anticipato da Clemente.

10′ Rapisarda ruba palla a Sarzi Puttini e aggira Fofana servendo Di Massimo, che gli restituisce la palla col tacco; il capitano rossoblu avrebbe la possibilità di tentare la percussione, ma sbaglia il controllo.

14′ Rimessa in zona offensiva per Rapisarda, che scambia con Caccetta, arriva sul fondo e mette in mezzo: bel tentativo, ma Ginestra anticipa tutti e la fa sua.

15′ Punizione sulla sinistra per Giandonato, che cerca un cross lungo sul secondo palo; Comotto fa da torre per Lupoli, che non riesce a concludere.

18′ Angolo di Rapisarda per Zaffagnini, che di destro manda alto. La traiettoria è stata deviata da un colpo di mano di Cremona: l’arbitro vede il tocco e indica il dischetto. La Fermana protesta in direzione dell’arbitro e del guardalinee, spinta da un Ginestra furioso: dopo alcuni minuti di caos l’arbitro riesce a riportare la calma, e ammonisce Giandonato, Gelonese e Ginestra. Sul dischetto va Calderini, che anche stavolta non sbaglia: VANTAGGIO SAMB!

Da tesa la partita è diventata nervosa. Negli ultimi minuti le due squadre stanno giocando con grande aggressività, e il gioco è molto spezzettato.

28′ Punizione di Cecchini per Caccetta, che aggancia portandosi palla indietro, e prima di andare a terra riesce ad appoggiare in direzione di Ilari; l’arbitro ferma il gioco e ammonisce il centrocampista per simulazione.

30′ Azione tutta in verticale dei rossoblu, rifinita da un grande lancio di Signori in direzione di Di Massimo; l’attaccante arriva a tu per tu col portiere, e con grande freddezza spiazza Ginestra. RADDOPPIO SAMB!

34′ Ilari raccoglie una respinta corta del compagni, e – sotto la pressione di due avversari – nasconde la palla al primo e la fa passare sotto le gambe del secondo. Cheggiocatore.

39′ Punizione di Sarzi sulla fascia destra, all’altezza della trequarti; Pegorin esce a vuoto sul cross in mezzo, ma Lupoli – alle sue spalle – non riesce ad approfittarne. Brivido.

42′ Giandonato prova a saltare Ilari, che lo scalcetta; l’arbitro lascia proseguire, e il centrocapista fermano spazza stizzito. Giova farvi sapere che tra i due ci sono alcuni problemi personali. Cose che potrete approfondire alla prossima puntata de “Le shampiste rossoblu”.

44′ Altra punizione della Fermana in direzione dell’area di rigore, altra uscita tremebonda di Pegorin: per sua fortuna la difesa gli copre le spalle. Sul prosieguo dell’azione il portiere si riscatta con una difficile uscita al limite.

45′ Respinta corta della Fermana e palla per Cecchini, che prova il mancino al volo: grandissima conclusione, ma Ginestra non si fa ingannare.

Fine primo tempo. Dopo un inizio bloccato i rossoblu vanno in vantaggio con Calderini, prendendo in mano la gara nonostante una Fermana frenetica e imprecisa. Il gol di Di Massimo in contropiede ha messo in sicurezza i rossoblu, ma i brividi del finale di primo tempo (complice un Pegorin un po’ sgasato) suggeriscono prudenza.


Samb-Fermana, secondo tempo

Doppio cambio per Destro, che inserisce Zerbo e Soprano al posto di Lupoli e Comotto. Tatticamente non cambia nulla, a parte la posizione dei due terzini: Sarzi Puttini a destra, per controllare Calderini, mentre Clemente (già ammonito) va a sinistra.

49′ Iotti mette dentro un grande assist per Cremona, che non riesce a colpire.

54′ Palla mal controllata da Ilari e contropiede della Fermana, che prova a servire subito in verticale per Zerbo; Zaffagnin anticipa l’attaccante, ma il primo ad arrivare sul rimbalzo è Iotti, che serve Giandonato – solo sulla destra. A salvare la situazione ci pensa Calderini, che – dopo un recupero di 30 metri – spende un giallo utilissimo. Sulla punizione va proprio Giandonato, che manda alto sulla traversa.

Negli ultimi minuti la squadra di Destro sta alzando la pressione, e verticalizza appena possibile. Per non scoprire il fianco la Sambenedettese ha abbassato il baricentro, ma negli ultimi minuti non è più riuscita a ripartire con pericolosità. 

61′ Fuori un applauditissimo Di Massimo per Russotto. Per il classe ’96 è stato un gol importante in un momento molto importante. 

62′ Cambio di gioco di Signori in direzione di Rapisarda, che prova il destro al volo: impreciso. Intanto scoppia la seconda bomba carta di giornata (la prima dopo il vantaggio).

64′ Lancio di Clemente per Iotti, anticipato; sulla respinta si avventa Cremona, che di mancino mastica troppo il tiro, che finisce a lato. Era una grande occasione.

67′ Rapisarda recupera, avanza alcuni metri e serve Calderini, che resiste alla pressione di un avversario e restituisce proprio a Rapisarda, che intanto ha iniziato a tagliare in mezzo. L’esterno arriva al limite e serve sulla sinistra per Russotto, liberissimo: la deviazione di Scrosta sorprende l’attaccante rossoblu, che dal piattone destro (già preparato) opta per un tiro col mancino; la palla sfiora il palo e va sul fondo. Occasione clamorosa.

69′ Doppio cambio per la Fermana: fuori Cremona e Fofana, dentro Cognigni e Misin. Tatticamente non cambia nulla.

70′ Contropiede pericoloso della Fermana, fermata da un fallo di Cecchini. L’esterno, già ammonito, prende il secondo giallo: Samb in dieci!

73′ Misin si libera sulla sinistra e mette in mezzo: Pegorin esce con molto coraggio e allontana il pallone, ma poi resta a terra. Dopo il soccorso dei medici il portiere sembra poter continuare.

74′ Intanto cambio per i rossoblu: fuori un applauditissimo Calderini per Celjak, che andrà a ricomporre la difesa rossoblu. Il croato va a fare l’esterno a destra, con Rapisarda che passa a sinistra.

77′ Rigore per la Fermana per un fallo su Zerbo. Sulla palla va Giandonato, ma Pegorin intuisce e respinge, salvando i rossoblu da un pessimo quarto d’ora (con un solo gol in più e un uomo in meno). Si resta 2 a 0.

Neanche il tempo di esultare e torna la preoccupazione, perché Pegorin dopo la parata è rimasto a terra. Dopo pochi secondi – mentre Sala era già pronto ad entrare – il portiere da segno di voler continuare. Dalla Nord – e poi per tutto lo stadio – si alza un coro per Pegorin. Sta succedendo di tutto.

81′ Ultimo cambio per Destro: fuori Clemente per Marozzi. Intanto la Nord canta “Fermano per favore non ci menare”

84′ Cross pericolosissimo di Iotti per Zerbo, che non arriva. Sui cross in mezzo la Fermana resta pericolosissima. Specie ora che Pegorin è acciaccato.

85′ Alla fine arriva il cambio: fuori Pegorin e dentro Sala. Roselli approfitta dell’ultima interruzione per un altro cambio: fuori un ottimo Signori, dentro Rocchi.

90’+4 Rocchi perde una palla sanguinosa in favore di Giandonato, che mette in mezzo per Cognigni. L’attaccante, marcato, finisce a terra, ma l’arbitro dà fallo in attacco.

Fine secondo tempo. Nel “derby” natalizio succede di tutto – nove ammoniti, un espulso, due rigori, 6′ di recupero – ma nonostante tutto i rossoblu riescono a resistere, mantenendo intatto il vantaggio del primo tempo. Vittoria di applausi per gli uomini di Roselli, che portano a 8 la striscia di risultati utili consecutivi. 

No comments
Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami