Virtus Verona-Samb 1-2, i rossoblu rimontano sul filo di lana

Virtus Verona-Samb

A partire dalle 16.30 la diretta di Virtus Verona-Samb, 14^ giornata del girone B di Serie C


Superare il cancello del “Gavagnin Nocini”, la casa della Virtus Verona, è come entrare in un altro mondo. La piccola tribunetta sprofonda direttamente sul rettangolo da gioco, distante un metro e mezzo, al punto da mischiare le sensazioni tra il campo e gli spalti. Una particolarità che concorda al meglio con l’esperienza della Virtus, dove – da oltre 30 anni – il presidente Luigi Fresco è anche allenatore (e chissà che non faccia venire voglia a qualche altro patron rossoblu).

Più che un allenatore, i sambenedettesi avrebbero bisogno di forze fresche: agli infortuni di Bove e Biondi si è aggiunto anche quello di Francesco Stanco, che ad oggi è l’unico centravanti di ruolo mister Roselli ha dovuto fare a meno anche con la defezione di Stanco Roselli ha visto la sua rosa ancora più risicata, e ieri è partito da San Benedetto con appena 17 convocati. In attacco – insieme a Calderini – giocherà Ilari, preferito a Di Massimo.

Virtus Verona-Samb, le formazioni

VIRTUS VERONA (3-4-1-2) Giacomel; N’ze, Trainotti, Sirignano; Lavagnoli, Danieli, Casarotto, Rossi; Grbac; Danti (63′ Rubbo), Grandolfo (84′ Manarin) A disp. Sibi, Chironi, Pinton, Santuari, Maccarone, Ferrara, Frinzi, Merci, Fasolo, Momentè All. Fresco

SAMBENEDETTESE (3-5-2) Pegorin; Celjak, Zaffagnini, Di Pasquale (63′ Miceli); Rapisarda, Rocchi (50′ Di Massimo), Gelonese (72′ Caccetta), Signori, Cecchini; Calderini, Ilari A disp. Sala, Islamaj, De Paoli, Panaioli, Gemignani All. Roselli

TERNA Arbitra Pasciuta della sezione di Agrigento, coadiuvato dagli assistenti Buonocuore e Pragliola

MARCATORI 43′ Grandolfo (V), 60′ 90’+1 Rapisarda (S)

NOTE Ammoniti: Rocchi (S), Calderini (S), Casarotto (V), Zaffagnini (S) | Espulsi: Grbac (V) al 48′, Casarotto (V) al 90’+2


Virtus Verona-Samb, primo tempo

La Samb conferma il solito 3-5-2, con Ilari preferito a Di Massimo per sostituire l’infortunato Stanco. Dall’altra parte la Virtus Verona ripropone il 3-4-1-2 delle ultime giornate, con Grbac alle spalle di Danti e Grandolfo.

4′ Di Pasquale anticipa Danti e fa arrivare la palla nella zona di Ilari, che allunga per Calderini con un tacco elegantissimo. L’attaccante viene atterrato al momento del controllo.

7′ Di Pasquale serve dietro per Pegorin, che pressato preferisce mandare in fallo laterale. Sulla rimessa Lavagnoli trova un bel cross per Danti, fermato da un intervento coraggioso di Di Pasquale (che resta a terra). Sulla palla vagante ci Grandolfo prova a colpire di testa, ma la Samb riesce ad allontanare.

14′ Danti scambia con Grandolfo e appoggia dietro per Lavagnoli, che prova il destro: largo.

A sinistra Grbac scambia spesso posizione con Rossi, cercando di aprirsi spazi per la ricezione.

17′ Gran cross di Rossi per Danti, che di testa prova a sorprendere Pegorin: palla molto veloce, il portiere rossoblu non si fida della presa e manda in corner.

18′ Terzo corner in due minuti per la Virtus, con Danti quasi trova la porta: Pegorin devia coi pugni e riprende la palla nell’area piccola, in mezzo a un mucchio di avversari.

23′ Angolo di Rapisarda per Ilari, che di testa non arriva. Sulla fascia opposta recupera Cecchini, che quasi riesce a scappare in mezzo a due avversari; la palla rimane in possesso dei rossoblu, che tornano a destra: Rapisarda serve di nuovo per Ilari, che prova a sorprendere Giacomel con un tocco di punta verso il primo palo. Fuori di pochissimo.

25′ Punizione per la Samb sulla destra, all’altezza del lato corto dell’area di rigore: sulla palla va Rapisarda, che pesca Celjak in mezzo all’area; il difensore prova a controllare ma è costretto a tornare a destra, dove Ilari riceve e prova la conclusione: Giacomel respinge.

31′ Fallo di Grbac al limite dell’area (ammonito). Sulla palla va Ilari, che colpisce con un bel mancino, superando la barriera e costringendo Giacomel all’intervento.

32′ La Virtus ha una grande occasione in contropiede con Grandolfo, che controlla male. Sul prosieguo dell’azione Danti salta Calderini sulla sinistra e appoggia per Casarotto, che prova il tiro: largo.

36′ Rossi vince il duello fisico con Rapisarda e si apre uno spazio pericolosissimo sulla sinistra, sbagliando la misura del cross.

40′ Rapisarda ha una grande opportunità in uno contro uno con Rossi, ma sbaglia il dribbling; sul contropiede bella imbucata di Grbac per Rossi, atterrato da Rocchi (giallo). Sulla punizione palla arretrata proprio per Grbac, che di destro manda fuori.

43′ Lo scambio tra Danti, Casarotto e Grbac manda in tilt la pressione dei rossoblu, permettendo a Sirignano di partire in campo aperto sulla sinistra, inseguito dal solo Celjak. Il centrale arriva sulla trequarti e mette una gran palla per Grandolfo: l’attaccante si libera della marcatura di Di Pasquale, aggancia e infila l’incolpevole Pegorin. Vantaggio Virtus Verona!

44′ Ora Samb in confusione: Celjak perde palla sulla pressione di Danti, che arriva a tu per tu con Pegorin; il portiere salva con una grande respinta.

Fine primo tempo. I rossoblu vanno sotto a pochi minuti dall’intervallo, a chiudere con amarezza un primo tempo tutto sommato equilibrato. Per più di quaranta minuti era regnato l’equilibrio, ed erano stati i rossoblu ad avere le migliori occasioni, almeno fino al contropiede di Grbac. L’intervallo permette ai rossoblu di riorganizzasi, ma ora le cose saranno molto più difficili.


Virtus Verona-Samb, secondo tempo

48′ Rimessa veloce della Virtus, che cerca Grandolfo; l’attaccante stoppa e cambia gioco con una palla geniale in direzione di Danti, solo contro Celjak; l’attaccante controlla, rientra sul dentro e serve l’inserimento di Grbac, atterrato in area di rigore. Per l’arbitro è simulazione: dal rigore si passa al secondo giallo per Grbac. Virtus Verona in 10!

50′ Roselli decide di spingere sull’acceleratore. Fuori Rocchi, dentro Di Massimo. Al momento Ilari resta in attacco, alle spalle delle due punte.

53′ Cecchini raccoglie una seconda palla sulla trequarti, e decide di provare il mancino: palla fuori di un soffio.

58′ Calderini prova l’uno contro uno con Trainotti, che lo atterra: l’arbitro fischia fallo in attacco. Calderini protesta beccandosi un giallo inutile (era diffidato, salterà la prossima).

60′ Ancora palla a sinistra per Calderini, che salta Trainotti e crossa in mezzo: la traiettoria (deviata) diventa buona per l’accorrente Rapisarda, che pur colpendo male riesce a battere Giacomel. Pareggio Samb!

63′ Di Pasquale resta a terra dopo uno scontro di gioco, costringendo Roselli al cambio: dentro Miceli. Dall’altra parte Fresco decide di coprire la squadra: dentro Rubbo per Danti, con la squadra che passa al 3-5-1.

65′ Gelonese prende palla cerca la percussione centrale, liberando lo spazio per Calderini; l’attaccante riceve e prova il destro: la palla sfiora il palo e va sul fondo.

La posizione asimmetrica di Calderini – larghissimo a destra, con Ilari e Di Massimo al centro – sta creando molte difficoltà alla Virtus, che spesso si trova a concedere l’uno contro uno.

72′ Terzo e ultimo cambio per i rossoblu: fuori Gelonese, dentro il neo acquisto Caccetta.

75′ Punizione della Virtus Verona dalla trequarti. Sulla palla va Danieli, che cerca il tiro-cross: respinge Celjak.

77′ Doppia occasione per la Samb: Calderini raccoglie palla sugli sviluppi di una punizione, si libera sulla destra e mette un cross insidiosissimo per Miceli, anticipato dalla deviazione di Giacomel; sul prosieguo dell’azione Cecchini serve in mezzo per Ilari, che prova il mancino: respinge Trainotti.

81′ Altra occasione per i rossoblu: angolo di Rapisarda per Calderini, che sul primo palo si invent un tacco geniale per Miceli: sul difensore arriva la respinta miracolosa di Giacomel, che si salva anche sul secondo tentativo di Celjak (murato da un difensore).

84′ La Virtus cerca di dare un po’ più di freschezza all’attacco: fuori Grandolfo, dentro Manarin.

86′ Lancio lungo di Pegorin per Calderini, che scambia con Caccetta e prova la percussione, saltando due avversari; il terzo è Casarotto, che lo atterra. Sulla punizione va Di Massimo, che colpisce benissimo: la palla supera la barriera e cozza sull’esterno del palo.

90′ Di Massimo riceve sulla destra e prova la percussione, saltando due avversari per poi cercare il destro a incrociare: Giacomel respinge coi piedi. Angolo.

90’+1 Angolo in mezzo di Di Massimo: su una palla non irresistibile la Virtus si apre come una cozza, lasciando spazio al tap-in di Rapisarda. Samb in vantaggio, doppietta del capitano!

90’+2 Contropiede della Samb, Casarotto fa fallo e si becca il secondo giallo. Virtus Verona in 9.

A partita finita espulsione anche per N’ze, punito per le proteste nei confronti dell’arbitro.

Fine secondo tempo. Con un secondo tempo thrilling i rossoblu riescono a rimontare la Virtus Verona, aiutati anche da un probabile errore dell’arbitro (che dal possibile rigore contro regala un uomo in più ai rossoblu). La doppietta di Rapisarda regala alla Sambenedettese una vittoria fondamentale, per l’autostima e (soprattutto) la classifica. 

No comments
Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami