Samb-Fano 0-0, Voltolini salva i granata. Pari tra i fischi

Diretta: Samb-Fano

A partire dalle 20.45 la diretta di Samb-Fano, 27esima giornata del girone B di Serie C


La musica pop risuona per lo stadio con un volume insolitamente basso, per dare un discreto sottofondo a questo sabato sera. Il Riviera si presenta alla diretta di Sportitalia in condizioni tutt’altro che ideali, complice la recente tosatura del manto (che ha fatto riaffiorare il fondo malaticcio nella metà campo a sud) e gli allenamenti fatti in settimana a bordocampo.

Condizioni non ideali anche per la Samb, nonostante il pareggio di Imola abbia dato un po’ più respiro. La squadra di Roselli arriva alla sfida col Fano senza Cecchini e Zaffagnini, entrambi acciaccati, una doppia assenza che (inevitabilmente) porterà a uno smottamento di formazione. Dall’altra parte poche sorprese: il Fano conferma il 3-4-1-2 delle ultime due partite, con Filippini alle spalle di Ferrante e Scardina. Un assetto più aggressivo rispetto a quello di inizio anno, per assecondare al meglio il pressing ad inizio azione.

Samb-Fano, le formazioni

SAMBENEDETTESE (3-5-2) Sala; Celjak, Miceli, Fissore; Rapisarda, Caccetta (80′ Bove), Gelonese, Signori (69′ Russotto), Ilari (61′ Biondi); Stanco, Calderini (61′ Di Massimo) A disp. Pegorin, Rinaldi, Zaffagnini, Rocchi, D’Ignazio, Cecchini, Panaioli All. Roselli

ALMA JUVENTUS FANO (3-4-1-2) Voltolini; Sosa, Celli, Magli; Vitturini, Lulli, Tascone (80′ Selasi), Liviero; Filippini (84′ Acquadro); Ferrante, Scardina A disp. Sarr, Konate, Mancini, De Silva, Ndiaye, Maldini, Morselli, Setola, Lazzari, Clemente All. Epifani

TERNA Arbitra Mario Vigile della sezione di Cosenza, coadiuvato dagli assistenti S. Montagnani (Salerno) e R. Caso (Nocera Inferiore)

NOTE Ammoniti: 23′ Lulli, 78′ Caccetta


Samb-Fano, primo tempo

Le soluzioni erano diverse, alla fine Roselli conferma il 3-5-2 con Celjak in difesa e Ilari nell’inedito ruolo di laterale sinistro.

5′ Rimessa veloce di Rapisarda, che serve Caccetta; il centrocampista arriva sul fondo e mette in mezzo per Stanco, che non arriva.

15′ Altra rimessa della Samb: la palla viene messa in mezzo e termina sul lato sinistro, a Calderini; l’attaccante si gira e prova il sinistro di prima intenzione, colpendo malissimo.

16′ Palla in verticale per Scardina, che quasi riesce a passare tra Miceli e Clejak. Alla fine il croato allontana.

18′ Con la sola imposizione del pressing Calderini spaventa Voltolini al punto da fargli fare un rilancio in corner. Sull’angolo occasione per Miceli, che arriva sulla palla, ma non riesce a dare forza.

Come anticipato, il Fano sta pressando con un baricentro medio-alto, con i due attaccanti su Miceli e Fissore, e il trequartista Filippini su Gelonese. La Samb sta un po’ soffrendo questa situazione, e spesso – per uscire – viene costretta ad arretrare Celjak sul centro destra. 

32′ Contropiede del Fano, che libera il lancio per Ferrante; l’attaccante scende sulla destra, rientra sul mancino e prova il cross tagliato in mezzo: Scardina non arriva, Sala sì.

34′ Sponda di Calderini per Rapisarda, che rientra sul sinistro e mette dentro: Stanco, marcato da un avversario, riesce comunque a toccare verso la porta, ma Voltolini blocca senza problemi.

Nonostante qualche farraginosità in uscita la Samb sta riuscendo a tenere il baricentro molto alto, lavorando benissimo sulle transizioni negative.

Fine primo tempo. I rossoblu tornano negli spogliatoi accompagnati tra i fischi della Curva Nord, che dà l’impressione di essere innervosita più per la caratura dell’avversario che per la prestazione in sé, tutto sommato positiva. La squadra di Roselli ha giocato buona parte della gara nella metà campo avversaria, con grande aggressività.


Samb-Fano, secondo tempo

49′ Angolo battuto veloce da Rapisarda, che serve Calderini; l’attaccante salta un avversario e mette una gran palla per Ilari, che incorna a botta sicura: Voltolini para con un autentico miracolo. Parata assurda.

50′ Punizione battuta lunga dal Fano, con la palla che arriva sulla sinistra per Liviero; l’esterno crossa in mezzo, Sala respinge corto coi pungi e la palla finisce a Ferrante, che manda fuori.

59′ Punizione in direzione di Stanco, che riesce a spizzare alle sue spalle; sulla respinta corta del Fano arriva Gelonese, che prova il tiro: contrastato.

61′ Fuori Calderini e Ilari per Di Massimo e Biondi. La Samb dovrebbe mantenere il 3-5-2, con Biondi centrale e Celjak sulla fascia sinistra.

63′ Stanco si allarga sulla sinistra, riceve e mette un’ottima palla per Signori al limite dell’area piccola; Celli spazza.

68′ Fuori Signori per Russotto. Ora Samb col 3-4-3, con Di Massimo vicino a Stanco e Russotto largo a sinistra.

72′ Ferrante prende palla a destra e appoggia per Scardina, che crossa per l’inserimento di Liviero: il suo colpo di testa a incrociare termina a lato.

78′ Punizione di Ferrante, che dalla sinistra cerca il tiro-cross: Sala respinge coi pugni, sulla ribattuta ci prova Tascone, contrastato da Gelonese; altissimo.

80′ Un cambio a testa: nella Samb fuori Caccetta per Bove, nel Fano Selasi sostituisce Tascone.

81′ Cross di Rapisarda per Russotto, anticipato dall’uscita alta del portiere.

84′ Altro cambio dei fanesi: fuori Filippini per Acquadro.

85′ Bella percussione centrale di Di Massimo, che poi cerca il filtrante per Russotto: grande idea, ma palla troppo lunga. Sul ribaltamento di fronte tentativo di Scardina, che salta Miceli ma viene bloccato da Biondi.

90’+2 Ferrante riceve sulla trequarti, la porta sul sinistro e prova il tiro dalla distanza: palla alta.

90’+3 Di Massimo riceve da Celjak, rientra sul destro e prova il cross: troppo lungo.

Fine secondo tempo. La partita tra Samb e Fano finisce a reti bianche e tra i fischi della Curva Nord, conclusione forse un po’ ingenerosa di una partita volenterosa ma frustrante. Gli uomini di Roselli giocano all’attacco quasi tutta la partita, ma a parte l’occasione di Ilari – che ha costretto al miracolo Voltolini – i rossoblu non sono mai riusciti a dare l’impressione di vincerla. 

No comments
Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami