Samb-Virtus Verona 1-2, i rossoblu perdono al termine di una partita stregata

Samb-Virtus Verona

A partire dalle 20.45 la diretta di Samb-Virtus Verona 10^ giornata del girone B di Serie C


A più di un’ora dall’inizio i tifosi rossoblu stanno già iniziando a entrare nel Riviera delle Palme, riempiendo lo stadio con un brusio frenetico e impaziente. Dopo le vittorie contro Ravenna, Piacenza e Cesena i rossoblu cercano il poker per affrontare con il massimo dello slancio le partite con Padova e Reggiana. Di fronte i rossoblu si troveranno il Virtus Verona di Gigi Fresco, che dopo un inizio complicato ha messo in fila tre vittorie nelle ultime quattro partite, risalendo la classifica.

Per la sfida di oggi Montero ha deciso di confermare 9/11esimi della squadra, con Gelonese al posto di Frediani e Raccichini al posto dello squalificato Santurro. Sul portierino rossoblu si sono addensate molte delle discussioni di questa settimana, tra paure e scetticismi, ma al suo ingresso in campo il classe 2000 è stato accolto da un’ovazione della Curva Nord (che oggi avrà il tutto esaurito).


Samb-Virtus Verona, le formazioni

SAMBENEDETTESE (4-3-3) Raccichini; Rapisarda, Miceli, Di Pasquale, Gemignani; Gelonese, Angiulli, Rocchi (20′ Bove (75′ Orlando)); Volpicelli (60′ Carillo), Cernigoi, Di Massimo A disp. Fusco, Biondi, Trillò, Zaffagnini, Piredda, Frediani, Orlando, Brunetti, Garofalo, Panaioli All. Montero

VIRTUS VERONA (4-3-1-2) Giacomel; Rossi, Pellacani, Sirignano (63′ Santacroce), Manfrin (34′ Curto); Onescu, Danieli, Cazzola; Danti (45′ Sammarco); Odogwu, Magrassi A disp. Chiesa, Casarotto, Vannucci, Manarin, Fermo, Da Silva, Pinton, Lavagnoli, Marcandella All. Fresco

TERNA Arbitra Mario Saia della sezione di Palermo, coadiuvato dagli assistenti Francesco Santi (Prato) e Stefano Rondino (Piacenza)

MARCATORI 7′ Danieli, 14′ Volpicelli,

NOTE Ammoniti: 44′ Di Pasquale, 48′ Miceli, 64′ Santacroce | Espulsi: 59′ Di Pasquale, f.p. Di Massimo


Samb-Virtus Verona, primo tempo

2′ Palla da sinistra a destra per Volpicelli, che controlla e prova il tiro in porta: palla deviata in corner. Sulla bandierina va lo stesso Volpicelli, che prova un cross simile a quello del primo gol con il Piacenza: Odogwu spazza.

3′ Di Massimo riceve sulla destra, dove era rimasto dopo il corner, e cerca il cross in mezzo per Cernigoi. L’attaccante prova la girata di testa: fuori non di molto.

5′ Gelonese riceve l’allargamento di Rocchi, aspetta Rapisarda e lo serve sulla destra; il terzino combina con Rocchi liberando proprio Gelonese, che mette serve Cernigoi. L’attaccante fa da sponda per Angiulli, che prova il sinistro al volo: grande risposta di Giacomel.

7′ Verticalizzazione della Vis per Odogwu, che tiene palla e allarga a sinistra per il cross basso di Onescu; Miceli arriva primo ma respinge corto, facendo finire la sfera nella zona di Danieli; il centrocampista non ci pensa un secondo e prova il tiro dalla distanza, che piega le mani a Raccichini. Vantaggio Virtus! 

Bellissimo gesto della curva Nord, che dopo lo svantaggio conforta il portiere con un applauso.

9′ Angiulli esce dall’area palla al piede e allarga per Rapisarda, che verticalizza in direzione di Volpicelli e Cernigoi: velo del primo e sponda del secondo, che manda l’esterno a tu per tu con Giacomel. Il portiere ospite salva con un grande intervento.

11′ Altro tentativo da fuori di Volpicelli, che sfiora la traversa.

14′ Rapisarda scende in contropiede con Volpicelli, riceve e appoggia per Gelonese, che cambia il gioco servendo sui piedi Di Massimo. L’esterno salta Pellacani e mette gran palla dentro l’area piccola; Cernigoi non arriva sulla sfera, ma riesce a far scorrere per Volpicelli, che controlla e infila in porta. Pareggio Samb!

18′ Gemignani scende sulla fascia e appoggia centralmente per Rocchi, che scivola e cade malissimo a terra. Nel colpo il centrocampista si è procurato quella che sembra una frattura al braccio, ed è costretto a lasciare il campo in barella. Al suo posto entra Bove.

21′ Danti intercetta il retropassaggio di Gemignani e prova a servire Magrassi, bloccato da Miceli; sulla palla si avventa Odogwu, ma i rossoblu – dopo alcuni rimpalli – riescono ad allontanare.

32′ Gelonese recupera palla in scivolata e lancia la percussione di Volpicelli, che dopo aver saltato due avversari viene fermato alle porte dell’area di rigore.

34′ Infortunio muscolare per Manfrin, sostituito da Curto. Il nuovo entrato va a fare il centrale, con Sirignano spostato sull’out di sinistra. 

37′ Angiulli recupera palla a metà campo e lancia in direzione di Cernigoi, che per un momento pensa di puntare da solo la difesa, ma poi allarga a destra per Volpicelli. L’esterno taglia verso il centro e prova la conclusione sul primo palo: Giacomel blocca a terra.

44′ Danti combina con Magrassi e viene atterrato da Di Pasquale, scivolato a terra nel tentativo di anticipo. L’intervento ferma il contropiede della Virtus Verona, e rende meno amaro il giallo successivo.

45’+3 Palla spettacolare di Angiulli per Di Massimo, che sbuca alle spalle di Rossi e prova a servire l’inserimento di Bove; il centrocampista viene anticipato dal grande intervento di Cazzola.

45’+5 Punizione dai 25 metri per Cazzola, che prova direttamente il tiro: la palla scavalca la traversa, ma finisce a lato.

Fine primo tempo. Dopo un inizio traumatico  rossoblu si riprendono alla grande, trovando il pari e sfiorando a più riprese il secondo gol. In attesa della ripresa si aspettano notizie su Rocchi, il cui infortunio sta mettendo in ansia squadra e tifoseria.


Samb-Virtus Verona, secondo tempo

All’intervallo fuori Danti per Sammarco, che pochi giorni dopo la firma sul contratto fa il suo esordio con la Virtus. Per ora il nuovo entrato si è posizionato sulla trequarti, ma non è da escludere uno spostamento più in basso con l’avanzare della partita.

49′ Brutto scontro testa contro testa tra Sirignano e Pellacani; in campo entra ancora una volta la barella, ma stavolta non è nulla di grave.

53′ Sammarco scambia con Magrassi e si infila in area, ma viene fermato da un ottimo intervento di Di Pasquale, che devia in corner.

54′ Rapisarda scambia con Cernigoi e mette un’ottima palla in area, ma Bove e Di Massimo non arrivano.

56′ Altra splendida palla di Angiulli, che ancora una volta trova una traiettoria spettacolare a tagliare fuori Rossi (un po’ goffo). Di Massimo ha l’occasione per tirare, ma decide di rientrare sul destro, e viene fermato.

57′ Gemignani sfonda sulla sinistra e mette un’ottima palla per Cernigoi, che è fortunato sul rimpallo ma poi di destro spara alto a pochi passi dalla porta.

59′ Rimessa dal fondo di Giacomel in direzione di Magrassi, anticipato da Angiulli; sulla palla arriva prima Angiulli, che però sbaglia il tocco dietro, lanciando Odogwu. Di Pasquale lo trattiene per la maglia, e si becca il secondo giallo. Samb in dieci!

60′ Montero corre ai ripari: fuori Volpicelli, dentro Carillo. Ora i rossoblu passano al 4-3-2, con Di Massimo al fianco di Cernigoi. Poco dopo cambio anche per la Virtus: fuori Sirignano, dentro Santacroce.

63′ Break di Gelonese a centrocampo, che sfila palla a due avversari e poi allarga per Gemignani. Il terzino crossa sul secondo per Di Massimo, che riceve sul secondo palo in completa solitudine; l’attaccante sbaglia il controllo e perde il momento per il tiro.

66′ Gelonese salta un avversario con una veronica e serve in verticale per Di Massimo, che rientra e prova il tiro; la palla, deviata, finisce proprio nelle grinfie di Gelonese, che si era inserito in area: il centrocampista colpisce in spaccata e infila in porta, ma il guardalinee alza la bandierina. Dalle immagini, se c’era c’era di pochissimo.

67′ Cross in area per Gelonese, che va a terra e chiede il rigore. L’arbitro lascia proseguire.

68′ Lancio di Giacomel per Odogwu, che resiste alla pressione di Gelonese, evita Rapisarda e scambia con Magrassi, arrivando a tu per tu con Raccichini, battuto in uscita. Raddoppio Virtus.

67′ Doppio cambio nella Virtus: fuori Danieli e Cazzola, dentro Casarotto e Da Silva.

75′ Terzo e ultimo cambio per la Samb: fuori Bove, dentro Orlando. Ora i rossoblu tornano al tridente, con Gelonese e Angiulli in mezzo.

77′ Gelonese strappa la palla in mezzo a tre avversari e appoggia a Cernigoi, che prova a servire in verticale Rapisarda; i due non si capiscono.

79′ Odogwu si libera sulla trequarti e lancia in verticale per Magrassi, che punta Miceli e successivamente serve l’inserimento del compagno: Gelonese salva in scivolata. Grande intervento.

80′ Palla vagante al limite dell’area veronese, conquistata da Rapisarda, atterrato. Sulla punizione prova il tiro Orlando, che trova una deviazione. Sul corner Di Massimo serve per Cernigoi, rimpallato; sulla palla arriva Gelonese, che spara alto da buona posizione.

Da alcuni minuti la Samb è tutta sbilanciata in avanti, con i due centrali soli in copertura. Il Virtus Verona resiste.

84′ Bell’azione tutta in verticale della Samb, che avanza sulla destra e poi libera Angiulli al limite dell’area. Il centrocampista prova il sinistro da fuori, ma manda a lato.

Ora anche Miceli è sulla linea degli attaccanti, nel tentativo di dare una mano a Cernigoi sui cross che arrivano in area di rigore. I rossoblu sono tutti in avanti, ma nonostante le occasioni il pallone non sembra voler entrare.

88′ L’angolo di Di Massimo viene respinto male dalla Virtus, che regala palla ad Angiulli; il sinistro del centrocampista è diretto in porta, ma un difensore respinge sulla linea.

90′ Lunga azione offensiva della Samb, che riesce a sfondare centralmente con Gemignani, che chiede anche un rigore; la palla finisce sui piedi di Miceli, che in allungo a pochi metri dalla porta trova un super intervento di Giacomel.

90’+1 sugli sviluppi di un calcio d’angolo arriva un’occcasione clamorosa per Carillo, che disturbato da un compagno gira alto. Incredibile.

90’+4 Altra occasione, stavolta per Rapisarda, che prova il tiro al volo dal limite ma trova due avversari a deviargli il tiro. Mentre Di Massimo va a battere il corner Giacomel si butta a terra, ma se la cava con un avvertimento. Sulla battuta palla sul secondo palo per Miceli, che fa da sponda per Cernigoi, che finisce a terra. L’arbitro fischia un fallo in attacco.

Fine secondo tempo. Al quinto minuto di recupero finisce il lunghissimo assedio dei rossoblu, che dopo il 2 a 1 – e nonostante l’uomo in meno – hanno messo sotto la Virtus Verona, senza trovare un gol che ai punti sarebbe stato sacrosanto. Gli uomini di Montero ci hanno provato in tutti i modi, ma qualche imprecisione e tanta sfortuna hanno costretto la squadra a uscire con un pugno di mosche.

Al termine della gara i fischi sono solo per l’arbitro (che espelle anche Di Massimo per proteste), mentre i rossoblu – chiamati a gran voce – vengono salutati dagli applausi di tutta la curva. Non è la vittoria che si sperava, ma i rossoblu escono dal campo con la consapevolezza di aver fatto una grande partita.

No comments
Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami