Reggiana-Samb, Alvini: “Noi bravi a crederci, la Samb non meritava la sconfitta”

Reggiana-Samb

La conferenza stampa a margine di Reggiana-Samb, finita 2 a 1. Rossoblu in silenzio stampa, per i granata parlano Stefano Scappini e il tecnico Alvini


Il raddoppio di Rozzio negli ultimi istanti della gara risuona ancora nei canti dei tifosi granata, testimoni di una rimonta che ha avuto dell’incredibile. Per i rossoblu si tratta della quarta sconfitta consecutiva, ed è quella che forse farà più discutere: la rete del 2 a 1 è stata viziata da una carica di Scappini, che ha spinto i rossoblu al silenzio stampa assoluto. In conferenza stampa parlano solo i padroni di casa, che dal canto loro hanno ammesso l’errore arbitrale. 

Stefano Scappini

Vorrei partire dal grande cuore di questa squadra, visto che oggi era molto difficile. vi avevamo abituati a giocare molto bene, oggi forse non l’abbiamo fatto ma abbiamo portato a casa tre punti che valgono il doppio secondo me. Dedichiamo la vittoria a Spanò, non ci voleva quell’infortunio, speriamo non sia nulla di grave. Questa gara ci darà una spinta in più, anche perché abbiamo giocato contro un’ottima squadra che oggi ha fatto una grande partita. Secondo me non meritava di perdere, ma il calcio è così.

Sul 2 a 1 sono andato a disturbare il portiere, lo ammetto; secondo me poi ha fatto un errore lui e poi si è lasciato cadere per prendere il fallo. La vorrei rivedere, ma queste cose succedono a favore e succedono contro. Il portiere l’ho toccato ma non gli ho dato la spallata, ecco; sono scontri di gioco che ci sono: l’arbitro ha dato gol, c’è poco da discutere. Oggi Fusco ha fatto grandi parate e secondo me è stato uno dei migliori in campo, non è colpa mia.

Massimiliano Alvini

Vittoria fortunata? La fortuna arriva quando l’opportunità trova la preparazione. Può darsi che siamo stati fortunati, però ci abbiamo creduto e ce la siamo presa. Oggi abbiamo affrontato una grande squadra ed eravamo in condizioni fisiche pessime. Secondo me oggi abbiamo fatto la più grande impresa della stagione. Nei primi 70 minuti non siamo andati bene perché avevamo di fronte una grande avversaria, che ha giocato molto bene.

Sulla carta secondo me la Samb ha una rosa anche migliore della nostra, almeno nella rosa dei 20.  Ieri avevo detto che questa era una squadra molto forte, e che mi sarei accontentato di qualsiasi risultato positivo, non scherzavo. Oggi abbiamo avuto diversi giocatori malati e fuori condizione, solo noi sappiamo bene le condizioni in cui eravamo, ed è per questo che vi dico che oggi è stata una grande vittoria.

Sul gol non posso parlare con certezza perché ero in panchina. Credo ci sia stato fallo, anche dai commenti che ho sentito nel momento. Forse il gol non era regolare, e mi dispiace per la Samb e per Montero, perché oggi il risultato giusto era un pareggio. A volte gli arbitri sbagliano, purtroppo, l’importante è che sbaglino in buona fede. A noi è successo molte volte, non ultimo nella partita contro il Rimini.

Ho grande rispetto per la Sambenedettese e per i tifosi, la vostra è una grande piazza secondo me. Per me è sempre un piacere affrontarla. Per le le favorite sono Vicenza, Sudtirol e Padova. Poi vedo molto bene il Piacenza e la Feralpisalò, noi e la Samb siamo indietro secondo me, anche a livello di organico.

Con la panchina della Samb non c’è stato nessun problema: sul primo gol della Samb avevo fatto notare che c’era spanò a terra e Paolo mi ha detto che non era stato visto, sull’uno a uno è successo lo stesso e Montero me l’ha fatto notare. Poi gli ho spiegato che non era una critica al mister, che conosco e rispetto come uomo di campo.

No comments
Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami