Teramo-Samb 0-2, Bove e Miracoli espugnano il Bonolis

A dispetto del freddo novembrino il Gaetano Bonolis di Teramo è molto caldo, pieno di ansie, tifosi ed aspettative. Rossoblu e biancorossi arrivano a questa sfida in posizioni diverse, ma con sentimenti molto simili. Per Asta e Capuano una vittoria sarà fondamentale, per riavvicinare i tifosi e (soprattutto) dare nuovo impulso alla classifica.

Nel prepartita Eziolino Capuano ha parlato ai microfoni di Raisport: “Noi veniamo da due risultati utili consecutivi e vogliamo dar seguito. Affrontiamo una squadra forte e con un buon allenatore, ma dobbiamo fare il massimo per i nostri tifosi, che oggi verranno quasi in mille. Il nostro obiettivo è far bene, senza darci limiti: dobbiamo però lavorare e migliorarci passo dopo passo. Se lascio in caso di mancati playoff? L’ho detto sarcasticamente ma l’ho detto”.

Poco dopo è stata la volta di Antonino Asta: “Il record di pareggi non so quanto piaccia, ma ce lo teniamo stretto. Noi abbiamo una squadra giovane e l’importante è dare sempre il massimo, allontanandosi dalla zona rossa. Questo è un organico molto giovane, come deciso in estate, e l’obiettivo principale è far crescere questi ragazzi per creare un gruppo importante”

Teramo-Samb, il tabellino

TERAMO (3-5-2) Calore; Caidi, Speranza, Sales; Ventola, De Grazia, Amadio (45+1 Graziano), Ilari (56′ Foggia), Varas; Barbuti (78′ Soumaré) , Tulli (78′ Bacio Terracino) A disp. Lewandowski, Pietrantonio, Altobelli, Paolucci, Milillo, Diallo, Faggioli, Mancini, All. Asta

SAMBENEDETTESE (3-5-2) Aridità (7′ Pegorin), Conson, Miceli, Patti; Rapisarda (82′ Mattia), Gelonese, Bacinovic (82′ Di Cecco), Bove, Tomi; Miracoli, Di Massimo (45′ Esposito) A disp. Pegorin, Ceka, Troianiello, Di Pasquale, Candellori, Valente, Vallocchia All. Capuano

NOTE Ammoniti Gelonese, Vallocchia; espulsi Caidi e Calore per doppia ammonizione

MARCATORI 54′ Bove, 90’+4 Miracoli

[nextpage title=”Teramo-Samb, primo tempo”]

Asta conferma il 3-5-2 delle ultime gare, con la coppia offensiva composta da Barbuti e Tulli. Stesso modulo anche per Capuano, che inserisce Bove (sulla mezzala sinistra) al posto di Esposito, con la coppia Di Massimo-Miracoli in attacco.

La prima cosa che salta all’occhio è il settore ospiti, occupato da 900 tifosi rossoblu, tutti raggruppati dietro lo striscione per Luca Fanesi. A tal proposito ricordiamo il servizio andato in onda ieri su le Iene. All’ingresso in campo entrambi i capitani hanno indossato il fiocco bianco per la giornata contro la violenza sulle donne.

6′ Problemi muscolari per Aridità, soccorso dai medici. Il giocatore non ce la fa e viene sostituito da Pegorin, che fa il suo esordio in campionato.

12′ Tulli prova il tiro a giro da fuori: blocca Pegorin.

16′ Lancio di fumogeni dalla curva del Teramo. L’arbitro interrompe il gioco.

Rossoblu molto corti nel campo, con tutti i giocatori racchiusi nella propria trequarti. Di Massimo e Miracoli alzano la pressione solo quando c’è trasmissione del pallone tra i tre centrali.

19′ Gioco ancora fermo: durante il lancio dei fumogeni è stata danneggiata la rete della porta. Gli stewart la stanno rattoppando.

25′ Tomi arriva sul fondo e mette dentro; sul secondo palo arriva Rapisarda, che però non riesce a trovare lo specchio. Protesta di Di Massimo per un contatto in area con Caidi.

La Samb sta cercando insistentemente il cambio di gioco verso Rapisarda, larghissimo a destra.

33′ Contropiede del Teramo e palla verso Di Grazia, che mette in mezzo; Varas stoppa male ma la palla diventa buona per Barbuti, che non controlla.

39′ Cross di Ventola per Barbuti, che di testa sfiora il palo lontano.

44′ Sponda di tacco di Miracoli per Di Massimo, che però sbaglia il lancio per Bove. Pochi minuti dopo scambio tra Di Massimo e Miracoli, che mette dentro per il tap-in del compagno: l’abruzzese manca il contatto col pallone.

[nextpage title=”Teramo-Samb, secondo tempo”]

All’intervallo fuori Di Massimo per Esposito. A livello tattico non cambia nulla.

50′ Molto bassa la Samb nel secondo tempo. Capuano cerca di aumentare il tasso tecnico inserendo Vallocchia per Gelonese. Resta il 3-5-2 con Bove a destra e Vallocchia a sinistra.

54′ Scambio corto tra Esposito e Vallocchia, che mette dentro un gran cross per Miracoli. L’attaccante viene fermato dal salvataggio di Speranza, ma Bove ribadisce in rete. VANTAGGIO SAMB!

56′ Occasionissima per Graiano su corner. Intanto dentro Foggia per Ilari e squadra col 3-4-1-2, con Tulli alle spalle delle due punte.

68′ Barbuti riceve in area, evita Conson e proba la puntata verso il primo palo: Pegorin devia in corner.

75′ Punizione di Tulli dalla trequarti, respinta. Sul controcross torre di Speranza per Foggia, che colpisce male.

77′  Grandissima palla di Esposito per Bove, che prova a piazzare sull’uscita del portiere: palla a un soffio dal palo.

78′ Lancio di Caidi per Tulli, che controlla sul velo di Barbuti e serve a Foggia; l’attaccante riceve sul vertice sinistro dell’area, ma – da buonissima posizione – manda alto.

79′ Fuori Tulli e Barbuti per Soumaré e Bacio Terracino

81′ Cross di Bacio Terracino per Soumaré, che manda poco oltre il palo. Intanto dentro Mattia e Di Cecco per Rapisarda e Bacinovic.

84′ Esposito ruba palla a Graziano e serve per Miracoli in area; il pallone è leggermente lento, e permette il recupero di un difensore (a contrasto con Miracoli).

Lo striscione dei teramani per Luca Fanesi

87′ Bel filtrante di Ventola per Soumaré, che copre bene su Miceli ma si fa ribattere il tiro.

Ora la Samb ha abbassato molto il baricentro, lasciando al Teramo l’onere di trovare il pertugio giusto.

88′ Angolo di Soumaré in mezzo; Miceli e Conson si scontrano, alzando un campanile che Graziano prova a risolvere con un colpo di suola: miracolosa risposta di Pegorin, che riesce a rispondere a meno di mezzo metro. Sulla ribattuta ci prova Foggia, in fuorigioco: Pegorin prende anche quella.

90’+1 Cross di Bacio Terracino per Soumaré, a terra su un contatto con Mattia: l’arbitro lascia correre.

90’+2 Scivolata molto pericolosa di Caidi su Patti, che stava rilanciando. Secondo giallo per il difensore. Teramo in dieci.

90’+4 Gran palla di Bove sullo spazio per Esposito, atterrato da Calore. Rigore e secondo giallo per il portiere: Teramo in nove! Per i teramani sono finiti i cambi, e in porta va Graziano. Sul dischetto va Miracoli, che spiazza il “portiere”.

Fine secondo tempo. Vittoria fondamentale per i rossoblu, solidi (sempre), fortunati (quando serviva), cinici (nel momento giusto). Primo trionfo a Teramo dopo 12 anni.

No comments

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.