Speciale Sambamercato Invernale (2019)

Speciale Sambamercato Invernale

Introduzione

L’anno nuovo porta in dote alla Sambenedettese Calcio la famigerata sessione invernale di mercato: un mese di trattative per migliorare, mescolare, rivoluzionare e aggiustare quanto fatto in estate, con un occhio al bilancio e uno ai “mal di pancia” dei procuratori e dei loro assistiti.

Venerdì 18 gennaio

Samb, rescinde Islamaj

Dopo Kernezo, Minnozzi e Demofonti la Sambenedettese perde uno degli ultimi reduci della “Linea Verde” iniziata la scorsa estate: Islamaj. Il centrocampista albanese aveva iniziato la stagione con buone prospettive: tra i giovani era stato il più impiegato, ed era riuscito a ritagliarsi qualche spazio anche con Roselli, giocando mezzala ed esterno. Nelle ultime partite dell’anno, tuttavia, il giocatore ha perso la fiducia della società, che ora – con il ritorno degli infortunati – ha deciso di liberare il giocatore.

La decisione, gia anticipata negli ultimi giorni, è stata ufficializzata con un comunicato di due righe: “La S.S Sambenedettese comunica che il calciatore Katriel Islamaj ha rescisso il contratto che lo legava al club rossoblu. La società augura al centrocampista le migliori fortune professionali”

Giovedì 17 gennaio

Vis Pesaro scatenata: via Kirilov, ecco Gaiola e Guidone

Dopo la firma del talentuoso Voltan, la Vis Pesaro torna prepotentemente sul mercato con una raffica di ufficialità. Il club biancorosso ha ufficializzato l’interruzione del rapporto lavorativo con Radoslav Kirilov, attaccante bulgaro che lascia la squadra dopo 7 presenze e 1 gol realizzato.

Per quanto riguarda il mercato in entrata, la Vis ha tesserato il giovane centrocampista Riccardo Gaiola: prodotto del settore giovanile dell’Inter, Gaiola ha già giocato in C con le maglie di Prato, Padova e Santarcangelo. Il vero colpo di mercato, però, è la firma di Marco Guidone. L’attaccante nativo di Monza ha vinto l’ultima edizione del girone B con il Padova e, nelle 3 stagioni precedenti, è sempre andato in doppia cifra con Santarcangelo e Reggiana: un rinforzo importantissimo per il reparto avanzato di mister Colucci.

Colpaccio Juve Stabia: arriva Giuseppe Torromino

Migliorare una squadra che sta già dominando il girone C della terza divisione è missione ardua, ma la Juve Stabia non vuole smettere di stupire. Il club campano ha ufficializzato l’arrivo di Giuseppe Torromino, forte attaccante che lascia il Lecce dopo 3 stagioni condite da 17 gol e 8 assist.

La forza di Torromino sta nella sua duttilità: il classe 1988 può giocare indifferentemente da prima e seconda punta, ma sa agire anche sull’esterno. L’ideale per il 4-3-3 di Fabio Caserta, che ha nelle catene laterali uno dei maggiori punti di forza. Nel corso di questa sessione di calciomercato, il giocatore nativo di Crotone era stato accostato alla Sambenedettese, ma le voci di un possibile interesse del club rossoblu per lui non si sono mai trasformate in trattative.

Rieti, Capuano riabbraccia Alessandro Marchi

Il primo colpo del nuovo Rieti di Curci è un giocatore che conosce molto bene l’allenatore Eziolino Capuano e il direttore generale Andrea Gianni: si tratta di Alessandro Marchi, che ha deciso di firmare un biennale con il club laziale.

Alessandro Marchi, nella scorsa stagione, è stato uno degli acquisti tanto voluti da Capuano nel mercato invernale della Sambenedettese, diventando immediatamente un punto fermo nel 3-5-2 del mister. In questa stagione, ha collezionato 18 presenze mettendo a segno 2 assist con la Vis Pesaro.

Carrarese, un colpo dalla B: firma Varone

Una delle squadre più divertenti del 2018 aggiunge un innesto importante ad una rosa già piena di talento: Ivan Varone è un nuovo giocatore della Carrarese. Il centrocampista napoletano arriva in prestito al Cosenza, squadra con cui è sceso in campo solo 3 volte in questa stagione.

Eppure la crescita di Ivan Varone negli ultimi anni sembrava inarrestabile. Dopo una stagione incredibile con il Chieti in Serie D – 11 gol in 34 gare, niente male per un centrocampista – Varone si è imposto in Serie C con la maglia del Racing Fondi. Il passaggio dell’Unicusano da Fondi a Terni gli ha garantito l’esordio in B, con 1 gol e 3 assist in 23 partite. In estate Varone ha scelto Cosenza per un’altra stagione da protagonista, ma agli ordini di Braglia ha collezionato tanta, tantissima panchina. A Carrara, Varone può contare su un ambiente galvanizzato dal progetto Baldini e su un sistema di gioco a trazione anteriore.

Mercoledì 16 gennaio

Gubbio, ecco il sostituto di Marchi: firma Chinellato

Sostituire un giocatore come Ettore Marchi – capitano, stella della squadra e punto di riferimento per la tifoseria – è una missione impossibile, ma in questo momento il Gubbio ha “solo” bisogno di un buon attaccante: la società umbra ha ufficializzato l’arrivo in prestito di Matteo Chinellato.

La punta 1992 è reduce dalla vittoria del campionato con il Padova, ma in questo girone d’andata è sceso in campo solo per 90 minuti spalmati su tre gare. La società biancorossa ha dunque optato per un prestito in Serie C, dove il ragazzo ha già dimostrato di poter essere un fattore, come dimostrano le stagioni in doppia cifra di gol segnati con Cuneo e Como.

Anastasio al Monza, Origlio alla Giana Erminio

Non si ferma il mercato del Monza, che continua a lavorare sia nel mercato in entrata che in uscita. Dopo i movimenti con l’Albinoleffe (che ha ingaggiato Cori e Riva) la squadra brianzola ha ufficializzato l’arrivo di Anastasio dal Cosenza, e il prestito di Origilio alla Giana Erminio. Il terzino sinistro (classe ’97) è stato titolare per buona parte del girone di andata, ma per il girone di ritorno la squadra brianzola ha deciso di puntare sul difensore di proprietà del Napoli, che nella prima parte della stagione aveva trovato pochissimo spazio in Serie B.

Alla fine l’intreccio si risolve con due prestiti: il Monza accoglie Anastasio con un prestito secco fino a fine stagione, e con la stessa formula cede Origlio alla Giana Erminio. Il giocatore, chiesto da Bertarelli, si giocherà il posto con Stefano Lanini.

Martedì 15 gennaio

La Feralpisalò si assicura Contessa

Dopo le cessioni di Guerra e Martin la Ferapisalò ha deciso di consolarsi con l’arrivo di Sergio Contessa, che arriva dal Padova a titolo definitivo. Lo scorso anno il terzino sinistro è stato tra i protagonisti della promozione del Padova, con cui è rimasto titolare anche in questo primo scorcio di Serie B. Con l’arrivo di Morganella in veneto il giocatore rischiava di passare in secondo piano, e ha deciso di accettare l’offerta della Feralpisalò.

“Cambiare a metà anno non è mai facile – ha detto Contessa – ma la convinzione della dirigenza mi ha convinto ad accettare questa nuova avventura. Ringrazio il presidente, il direttore sportivo e il mister: metterò il massimo impegno per contribuire agli obiettivi della società”. Il giocatore – che ha firmato un contratto fino al 2021 – saluta i biancoscudati dopo 45 presenze, un campionato di Serie C e una supercoppa di categoria.

Niente Samb per Alessandro Piu: firma con la Pistoiese

Il suo nome era stato accostato con insistenza alla Sambenedettese in virtù del rapporto con il direttore sportivo Pietro Fusco, che ha avuto modo di apprezzarlo allo Spezia. Alessandro Piu, tuttavia, non vestirà la maglia rossoblu: l’esterno d’attacco ha scelto Pistoia per rilanciarsi dopo un girone d’andata difficile in Liguria. L’attaccante si trasferisce alla Pistoiese in prestito fino al termine della stagione.

La nuova Reggina fa sul serio: firma un poker d’assi

Il 10 gennaio 2019 è una data fondamentale per la storia recente della Reggina: il club amaranto è stato ceduto dalla famiglia Praticò a Luca Gallo, imprenditore romano che si è presentato in Calabria con grandissime ambizioni. Dopo aver rinnovato fino al 2022 il contratto del direttore sportivo Massimo Taibi, il neo patron ha dato il via libera a un’importante campagna di rafforzamento della rosa. In poche ore sono arrivati quattro pezzi pregiati.

Il primo acquisto è Andrea De Falco, centrocampista d’esperienza reduce da sei mesi non entusiasmanti col Vicenza. Nativo di Ancona, De Falco ha alle spalle un curriculum di tutto rispetto, dalla vittoria del girone C con il Benevento alle stagioni in B con Pescara, Ancona, Sassuolo, Bari e Juve Stabia.

Il secondo arrivo a centrocampo è l’ex Samb Nicola Bellomo. Dopo i 6 mesi a San Benedetto il centrocampista si era meritato la chiamata della Salernitana, in Serie B, senza trovare la giusta fiducia. Sul giocatore si sono fiondate diverse squadre della Serie C, ma – nonostante il pressing di Gianni e Capuano, sponda Rieti – il giocatore ha preferito il corteggiamento degli amaranto.

Il terzo colpo è Abdou Doumbia, esterno di centrocampo reduce da un’esperienza agrodolce col Livorno. Decisivo nella scorsa stagione, dove è stato tra i protagonisti della promozione (9 gol e 6 assist), il giocatore non è riuscito a confermarsi in cadetteria, e ha preferito cercare fortuna a Reggio Calabria.

La ciliegina sulla torta del mercato è Nicola Strambelli, uno dei pezzi più ambiti del mercato. Nel girone di andata l’esterno barese è stato penalizzato dal cambio modulo del Potenza, passato al 3-5-2, ma non ha fatto mancare il suo contributo. Quando il giocatore è stato messo sul mercato sono arrivate le offerte di mezza Serie C, ma alla fine l’ha spuntata la Reggina.

Rimini, arriva in prestito Antonio Palma

Se c’è una società che ha a cuore le nostre rubriche – e in particolare il nostro approfondimento sui migliori giovani – quella è il Rimini. Dopo l’acquisto del difensore Venturini, arrivato in estate dal Ravenna, il club biancorosso ha ufficializzato l’arrivo di Antonio Palma in prestito dalla Giana Erminio. Dopo un’ottima stagione con il Renate, Palma si è trasferito (a sorpresa) a Gorgonzola: dopo un ottimo girone d’andata, con 15 partite e 2 gol segnati, il giocatore atalantino ha deciso di accettare l’offerta del più ambizioso Rimini.

Il giocatore è l’innesto che mancava alla squadra di Leo Acori, che spesso – nonostante ottimi risultati – è sembrata mancare di qualità in mezzo al campo. In questa stagione Acori ha alternato 4-3-3 e 4-2-3-1, moduli in cui Palma può giocare come mezzala, mediano davanti alla difesa e trequartista.

Virtus Verona scatenata: firma anche Onescu

Alla ricerca di una faticosa salvezza, la Virtus Vecomp Verona si è gettata nel mercato invernale mettendo a segno il terzo, importante colpo. Dopo Giorico e Nolè, la società di Gigi Fresco ha ufficializzato l’arrivo del centrocampista Daniel Onescu. Nonostante l’età, il classe ’93 ha alle spalle una grande esperienza in Serie C, dove ha giocato con Grosseto, Fidelis Andria, Catanzaro e Bisceglie. Il calciatore rumeno ha firmato un contratto fino al 30 giugno 2020 e indosserà la maglia numero 32.

Lunedì 14 gennaio

Scambio Teramo-Virtus Francavilla: arriva Sparacello, parte Zanuni

Il Teramo continua a ristrutturare la squadra in vista del girone di ritorno: è notizia delle ultime ore l’arrivo a titolo definitivo di Claudio Sparacello, attaccante classe ’95, preso dal Virtus Francavilla in cambio di Federico Zenuni, centrocampista classe ’97. L’attaccante 23enne ha già una lunga esperienza tra i professionisti, dove ha giocato anche con le maglie di Padova, Sudtirol, Reggina. In Calabria l’attaccante ha avuto la sua prima conoscenza con Maurizi, decisivo per il passaggio in biancorosso.

“Se sono qui è perché con il mister c’è un gran bel rapporto; lo stimo molto sia come tecnico che come uomo e, quando si è prospettata questa possibilità, ho accettato senza remore. A Teramo ho trovato un ambiente sano, ragazzi disponibili che mi hanno accolto benissimo, non vedo l’ora di offrire il mio contributo”.

Il Pisa si rinforza: arrivano Minesso e Pesenti

Uno dei talenti più cristallini degli ultimi anni della Serie C è tornato: Mattia Minesso lascia il Padova per trasferirsi a titolo definitivo al Pisa. Il trequartista nativo di Cittadella si era conquistato la Serie B dopo due grandi stagioni con il Bassano ma, agli ordini di Bisoli, non ha trovato spazio. Su di lui, come prevedibile, si è scatenata un’asta spietata tra i migliori club di Serie C per mettere le mani su uno dei pochi talenti in grado di spostare davvero gli equilibri. Alla fine l’ha spuntata il Pisa, chiamato a recuperare un distacco importante dalle prime della classe nel girone A.

Il club toscano ha contemporaneamente annunciato l’arrivo di un altro rinforzo di valore: l’attaccante classe 1987 Massimiliano Pesenti. In due anni e mezzo – con le maglie delle due squadre di Piacenza – ha messo insieme 27 gol e 5 assist dimostrando di essere una delle punte più forti del girone A. A 31 anni, Pesenti ha la grande opportunità di dare la caccia alla B con una società che deve far fronte alle grandi ambizioni di dirigenza e tifoseria.

Gigi Fresco si affida ad Angelo Raffaele Nolè

A 34 anni Angelo Raffaele Nolè non ha affatto voglia di mollare. La seconda punta ha lasciato il Pro Piacenza a causa dei guai economici del club emiliano, ma ci ha messo ben poco a trovare squadra: giocherà fino al 30 giugno 2020 con la Virtus Vecomp Verona.

Gigi Fresco, presidente-allenatore dei rossoblu veronesi, si assicura così un attaccante di grande esperienza e dal rendimento garantito: nel girone d’andata, nonostante il Pro Piacenza fosse sull’orlo del baratro, Nolè ha messo a segno 7 gol e 1 assist tra campionato e coppa. L’unico spauracchio da cui deve guardarsi la società veronese è la scaramanzia: gli ultimi 6 club con cui ha giocato Nolè – Ternana, Bassano, Reggiana, Modena, Racing Fondi e Pro Piacenza – hanno avuto difficoltà economiche o sono falliti.

Vicenza scatenato: ecco Guerra e Martin

Era una delle società più attese in questo mercato invernale e, in un colpo solo, il Vicenza ha risposto con un doppio colpo. La società di Renzo Rosso si assicura due rinforzi importanti dalla Feralpisalò: l’attaccante Simone Guerra e il terzino Marco Martin. Marco Martin è un esterno mancino d’esperienza, con alle spalle 7 stagioni da titolare in Serie C (con Sudtirol, Pavia, Pordenone e Feralpi) e un’ottima annata in B con la maglia del Cittadella.

Simone Guerra, invece, è (per ora) il colpo più importante della sessione di mercato invernale della Serie C: il capocannoniere della precedente stagione, quest’anno ha fatto fatica ad esprimere il suo talento complice l’affollamento del reparto offensivo e le difficoltà da parte di mister Toscano di trovare la giusta inquadratura tattica. In biancorosso, Guerra dovrà convivere con l’attuale capocannoniere del girone B: il numero 10 Giacomelli.

Piacenza, che tris! Firmano Bachini, Terrani e Ferrari

Una delle società più attive in questo mercato è senza dubbio il Piacenza, intenzionato a dare battaglia alle altre compagini del girone A per la promozione. Il club biancorosso ha ufficializzato contemporaneamente un rinforzo per reparto: il difensore Matteo Bachini, l’esterno Giovanni Terrani e la punta Franco Ferrari. Matteo Bachini è un centrale classe 1995 che, in estate, sembrava aver realizzato il sogno della B grazie ad un’ottima stagione con la Juve Stabia. L’esperienza allo Spezia, però, è risultata negativa con nessuna presenza in campo e tanta voglia di tornare protagonista: agli ordini di mister Franzini, il suo talento può tornare a fiorire.

Giovanni Terrani è un esterno d’attacco che si è messo in mostra proprio nel girone A con la Lucchese: a suon di gol, dribbling e assist ha conquistato la Serie B con il Perugia ma quest’anno, complice il cambio di modulo voluto da mister Alessandro Nesta, è sceso in campo solo per 23 minuti. A chiudere la lista di scontenti della B ci pensa Franco Ferrari, giocatore più volte accostato alla Sambenedettese. Grazie ad un’ottima annata con la Pistoiese, Ferrari si era meritato una chance in B con il Brescia: nelle Rondinelle, però, gli è risultato impossibile trovare spazio, complice le ottime stagioni del duo composto da Donnarumma (capocannoniere del campionato) e Torregrossa.

Fano, due rinforzi per l’attacco

Dopo aver blindato Alexis Ferrante fino al termine della stagione, il Fano si è mosso con decisione per puntellare il reparto avanzato. La società granata ha messo a segno un doppio colpo importante per l’attacco: dalla Fermana è arrivato Victor Da Silva, dal Pro Piacenza Filippo Scardina.

Da Silva è una seconda punta brasiliana che, dopo aver segnato a raffica nel settore giovanile del Chievo, ha fatto fatica a imporsi tra i professionisti. Nella scorsa stagione ha messo insieme 26 presenze e 3 gol con la Fermana. Discorso analogo per Filippo Scardina: di lui si parlava benissimo ai tempi della Primavera della Roma ma, complice qualche infortunio di troppo, nella sua stagione migliore ha messo a segno solo 7 gol con il Siracusa. Entrambi gli innesti, però, hanno dalla loro la giovane età e la voglia di recuperare in fretta il tempo perduto.

Sabato 12 gennaio

Juve Stabia, arriva il terzino Luca Germoni

La Juve Stabia è stata una delle grandi sorprese dell’anno appena trascorso. Dopo un girone d’andata spettacolare, il club campano ha deciso di intervenire in modo mirato per alzare il livello qualitativo di una rosa che sta già mettendo in mostra il miglior calcio della Serie C.

Dall’Entella, ecco un importante innesto per il reparto difensivo: si tratta di Luca Germoni, terzino under cresciuto nelle giovanili della Lazio. A dispetto della giovane età – è un classe 1997 – Germoni ha già messo insieme 40 presenze in Serie B (grazie, soprattutto, ad una stagione da titolare con la Ternana) ma nel girone d’andata ha fatto fatica ad imporsi con la maglia dell’Entella.

Il Parma manda in prestito Lescano e Carriero in Serie C

L’incredibile scalata del Parma, dalla D alla A nel giro di 3 anni, ha creato un rischio di cortocircuito nel mercato gialloblu. Ogni anno, infatti, i ducali si sono mossi sul mercato per acquistare giocatori di categoria superiore e, allo stesso tempo, mettere le mani sui migliori talenti in circolazione. Con l’approdo nella massima serie, però, il Parma si è ritrovato a dover gestire un numero altissimo di cartellini di proprietà con tanti giovani che, nelle prossime ore, saranno mandati in prestito per giocare con continuità.

Facundo Lescano è stato girato al Potenza, squadra alla ricerca di un sostituto dell’infortunato Genchi. Lescano è una prima punta fisica che in Serie C non è stato in grado di ripetere le ottime cose fatte vedere in D con la maglia dell’Igea Virtus. Giuseppe Carriero, invece, è un centrocampista centrale acquistato dal Parma dopo due ottime stagioni con la maglia della Casertana. Per lui ora si spalancano le porte del Catania, impegnata in una faticosa rincorsa alla Juve Stabia per la promozione in B.

Ancora Monza: via Caverzasi, ecco Palazzi

Non si ferma il mercato del Monza Calcio. Mentre la squadra allenata da Brocchi è in ritiro a Malta, la società lavora senza sosta per stravolgere la rosa che, a inizio stagione, era partita con ambizioni d’alta classifica ma ora si trova clamorosamente fuori dalla zona playoff. Il club brianzolo ha comunicato la cessione di Caverzasi al Renate e l’arrivo di Andrea Palazzi in prestito secco dall’Inter.

Dennis Caverzasi è un difensore classe 1994 divenuto titolare in biancorosso nell’ultimo anno e mezzo. Dopo l’addio di mister Zaffaroni, il centrale ha avuto poco spazio e ne avrebbe avuto ancora meno nel girone di ritorno, complice l’acquisto del forte Ivan Marconi. Andrea Palazzi, invece, è un centrocampista cresciuto nelle giovanili dell’Inter con alle spalle un’importante stagione da titolare in B con la Pro Vercelli. Con la maglia del Pescara non è riuscito a mettere in mostra il suo talento, motivo per cui l’Inter ha deciso di riprendere il controllo del suo cartellino e girarlo 6 mesi in prestito al Monza.

 

Venerdì 11 gennaio

Un over per l’Alessandria: ecco Chiarello

In estate la dirigenza dell’Alessandria ha comunicato ai tifosi una svolta importante: basta con i budget pesanti per provare a vincere il campionato, si inizia con il progetto giovani. I piemontesi avevano scelto di dotarsi di soli 8 over per dare maggiore spazio ai giovani provenienti dai club di A e dal propio vivaio.

Dopo un pessimo girone d’andata, però, la società sembra orientata verso un parziale dietrofront. L’Alessandria ha comunicato l’arrivo a titolo definitivo di Riccardo Chiarello, proveniente dalla Giana Erminio. L’attaccante classe 1993 si è messo in mostra nella scorsa stagione con 9 gol e 8 assist in campionato, ma quest’anno è fermo a 2 reti e 2 assist  in 17 partite. Basterà il suo arrivo per dare una sterzata all’anonimo campionato della squadra di D’Agostino?

Due under per il Pordenone: ecco Frabotta e Rover

Nonostante il primo posto, il Pordenone non sembra voler passare il calciomercato da spettatore. In questo momento la squadra neroverde non ha intaccato il gruppo degli over, ma ha deciso di irrobustire la squadra con il prestito di due under che avevano già esperienza nel girone B. Dal Bologna è arrivato il difensore Frabotta, che nel girone di andata ha giocato con il Renate (14 presenze); dall’Inter è arrivato l’attaccante Rover, che ha  iniziato la stagione a Vicenza.

Colpo Vis Pesaro: arriva Voltan

Dopo l’ottimo girone di andata la Vis Pesaro sembra andare a gonfie vele anche sul mercato, nonostante le tante confusioni fatte nel mese di dicembre, prima con l’allontanamento del vice presidente e poi con il caso Petrucci. Per scuotersi da un mese molto complicato la squadra di Colucci ha deciso di regalarsi un acquisto di grande pregio, in perfetta sintonia col contesto tecnico e tattico della squadra: Davide Voltan.

La scorsa estate l’esterno classe ’95 aveva rifiutato il rinnovo della Feralpisalò (e molte altre offerte) per prendersi una pausa dal calcio giocato, complice un brutto lutto in famiglia. Dopo alcuni mesi di pausa il giocatore è tornato ad allenarsi (a Brescia), e si è scatenata la caccia al giocatore. Nonostante i mesi di stop, Voltan (27 presenze, 3 gol e 6 assist nell’ultimo campionato) rappresentava una scommessa ad altissimo rendimento: alla fine, un po’ a sorpresa, l’ha spuntata la Vis Pesaro, che ai aggiudica un pezzo pregiatissimo.

No comments
Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami