Imolese-Samb 0-0, pareggio utile quanto sofferto

A partire dalle 20.30 la diretta live di Imolese-Samb, 26esima giornata del girone B di Serie C


La tranquillità del Romeo Galli – un impianto piccolo e ben organizzato, pulito e tranquillo – è un perfetto contraltare per la Sambenedettese di Roselli, ancora impolverata dalle tante critiche che ne hanno accompagnato le ultime settimane. Dopo 12 risultati utili consecutivi i rossoblu sono sprofondati prima a Monza e poi a San Benedetto, in due partite pesantemente inficiate dagli episodi, ma che son bastate a fare ripartire il solito tourbillon di critiche.

Per lo stadio risuona “Soldi” di Mahmood, che – oltre ad essere una buonissima vincitrice di Sanremo – è un’ottima colonna sonora per la situazione societaria dei rossoblu, caratterizzata dalle crescenti insofferenze del presidente Fedeli – frustrato dalla mancanza di risultati, presenze allo stadio e imprenditori disposti a dare una mano. Tre giorni fa il presidente ha sparato al massimo l’urgenza della gara, minacciando dimissioni in caso di sconfitta.

Imolese-Samb, le formazioni

IMOLESE (4-3-1-2) Rossi; Sciacca, Boccardi, Carini, Fiore; Hraiech (90′ Valentini), Carraro, Bensaja; Mosti (77′ Gargiulo); Cappelluzzo (64′ De Marchi), Lanini A disp. Turrin, De Gori, Tissone, Varutti, Giannini, Zucchetti, Ranieri, Rossetti, Giovinco All. Dionisi

SAMBENEDETTESE (3-5-2) Sala; Biondi, Miceli, Fissore; Rapisarda, Caccetta, Bove (68′ Gelonese), Ilari (60′ Signori), Cecchini (45′ Celjak); Russotto (60′ Stanco), Di Massimo (68′ Calderini) A disp. Pegorin, Rinaldi, Zaffagnini, Rocchi, D’Ignazio All. Roselli

TERNA Arbitra Giovanni Nicoletti della sezione di Catanzaro, coadiuvato dagli assistenti P. Leonarduzzi (Merano) e L. Orazio Donato (Milano)

NOTE Ammoniti: 23′ Hraiech, 26′ Di Massimo, 86′ Biondi | Espulsi: 81′ Roselli


Imolese-Samb, primo tempo

La Samb parte col 3-5-2 classico, con Bove davanti alla difesa (probabilmente, per dare più qualità alla fase di uscita). In difesa Biondi e Fissore stanno seguendo a tutto campo Cappelluzzo e Lanini, con Bove sul trequartista Mosti. 

L’Imolese sta provando a manipolare le marcature della Samb a suo vantaggio, con le due punte che si scambiano di posizione o si allargano per aprire spazio alle mezzali (cercate ai lati di Bove). I rossoblu stanno tenendo le marcature molto strette, sia nelle fasi di aggressione che in difesa posizionale.

12′ Tentativo da fuori di Russotto, deviato in corner.

17′ Cappelluzzo si libera sulla sinistra e appoggia dietro per Bensaja, che (contrastato) prova il tiro: alto.

18′ Altra conclusione dal limite, stavolta di Hraiech: Sala blocca senza problemi.

Roselli si sta arrabbiando molto con Russotto e Di Massimo, a cui sta chiedendo di attaccare con più aggressività lo spazio in verticale. In questo momento la Samb sta sprecando molte occasioni in ripartenza.

23′ Fallo di Hraiech su Russotto, giallo. Sulla punizione – respinta dall’Imolese – arriva Bove, che prova il sinistro di prima intenzione: larga.

26′ Di Massimo atterra Mosti e viene ammonito. Dagli spalti gli urlano “In galera, animale!”

27′ Punizione cercata in mezzo, errore della Samb e palla che arriva a Cappelluzzo, solissimo alle porta dell’area piccola; l’attaccante affretta il tiro e spara alto. Pochi rammarichi, comunque: era fuorigioco.

33′ Spunto di Cappelluzzo sulla destra (dove si è spostato in modo definitivo) e fallo di Fissore. Sulla punizione va Mosti, il cui cross diventa quasi un tiro: largo.

Fine primo tempo. Il duplice fischio dell’arbitro mette fine a un primo tempo un po’ frustrante per entrambe le squadre. I padroni di casa hanno tenuto un controllo quasi totale sulla partita, senza creare occasioni pulite; i rossoblu sono stati bravi a soffocare gli avversari nell’ultimo terzo di campo, ma non sono stati altrettanto efficaci in ripartenza, perdendo molte occasioni utili. 


Imolese-Samb, secondo tempo

All’intervallo c’è il primo cambio della Samb: fuori Cecchini (motivi fisici, probabilmente), dentro Celjak. Il nuovo entrato va a sinistra, con Rapisarda che resta a destra.

46′ Celja anticipa un avversario sulla trequarti e prova addirittura il tiro: largo.

48′ Rapisarda recupera lanciando il contropiede di Di Massimo, che prova il tiro: Carini devia in corner.

52′ Gran palla di Bensaja per Cappelluzzo, che sbuca alle spalle della difesa e prova il tiro dalla linea di fondo: Sala respinge (ma la palla era già uscita).

55′ Il retropassaggio di Hraiech serve indirettamente Russotto, che sbuca dietro ai due difensori e allarga per Rapisarda; il capitano arriva fino al limite dell’area e cerca il cross basso, allontanato.

60′ Doppio cambio per la Samb: fuori Russotto e Ilari per Stanco e Signori. Tatticamente non cambia nulla.

62′ Grande azione di Hraiech, che scende sulla destra e mette dietro una palla invitantissima: non arriva nessuno.

64′ Primo cambio dell’Imolese: fuori Cappelluzzo, dentro De Marchi. Pochi minuti dopo altro doppio cambio della Samb: fuori Di Massimo e Bove, dentro Calderini e Bove.

70′ Azione insistita dell’Imolese sulla sinistra; un rimpallo finisce per favorire Bensaja, che mette palla sul destro e tira giro: grande risposta di Sala, che la toglie dall’incrocio.

71′ Ancora Imolese: Hraiech scende sulla destra e mette una palla pericolosissima in mezzo: De Marchi, a porta spalancata, non arriva di un soffio.

77′ Secondo cambio dell’Imolese: fuori Mosti, dentro Gargiulo. Bensaja va sulla trequarti, il nuovo entrato prende posto sulla mezzala sinistra.

80′ Punizione dai 25 metri di Lanini: grandissima traiettoria, con la palla che sbatte sulla parte bassa della traversa, tocca la schiena di Sala e viene allontanata dallo stesso portiere. In area si crea un mischione, fermato dal fischio dell’arbitro; inizialmente l’impressione è che abbia assegnato gol, ma poi il dubbio viene chiarito: fallo in attacco.

I rossoblu tirano un sospiro di sollievo: sarebbe stato il terzo gol sulla linea in quattro partite. Intanto Roselli – che era arrivato fino alla trequarti (!) per dare indicazioni a Caccetta – viene espulso.

90′ Ultimo cambio per l’Imolese (alla terza interruzione): fuori un ottimo Hraiech per Valentini. Tatticamente non cambia nulla. Intanto vengono assegnati 4′ di recupero.

90’+3 Buona occasione per Bensaja, che prova il destro al volo: altissimo.

Fine secondo tempo. I rossoblu giocano una partita sporca ma doverosa, tornando a fare risultato con un pareggio buono per il morale e per la classifica. La squadra di Roselli aggancia il Vicenza al decimo posto e – in vista del Fano – fa una grossa boccata d’ossigeno.

No comments
Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami