Mauro Zironelli è il nuovo allenatore della Sambenedettese

L’ex tecnico di Mestre, Juventus Under 23 e Modena, ha preso il posto di Paolo Montero sulla panchina rossoblu


Il sostituto di Paolo Montero sulla panchina della Sambenedettese è Mauro Zironelli. L’allenatore classe ’70 si è accordato in poche ore con la società rossoblu, firmando un contratto fino al termine della stagione con opzione di rinnovo in caso di promozione.

La carriera da allenatore di Zironelli ha inizio nelle giovanili del Vicenza e del Bassano. Il primo exploit è in Serie D con l’Altovicentino, con cui raggiunge due volte il secondo posto attirando l’attenzione di club più blasonati. È a Mestre che arriva la svolta: Zironelli guida la squadra alla promozione nei professionisti e strappa applausi nella prima esperienza in C con una squadra giovane che gioca un gran calcio: al Riviera il Mestre si impone 2 a 0 impressionando per qualità e organizzazione di gioco contro i rossoblu allenati da Eziolino Capuano.

Dopo l’esperienza al Mestre Zironelli, già promesso sposo del Pordenone, rompe coi neroverdi per accettare la corte del Bari. La grande occasione in Serie B svanisce per il fallimento della squadra pugliese, che lascia il tecnico senza squadra; a fine agosto arriva la chiamata della Juventus U23, che al primo anno di vita viene condotta ai playoff nel girone A. Nella scorsa stagione il tecnico ha iniziato la stagione al Modena, dove era già passato da giocatore, ma le divergenze con la società – insieme a una classifica che stentava a decollare – ha portato all’esonero e il successivo arrivo di Mignani, che poche ore fa ha condotto i suoi ad una storica vittoria al Riviera delle Palme. Ora, proprio grazie al Modena, il tecnico veneto ritrova una grande chance per confermarsi un tecnico di vertice per la Serie C.

Le parole di Zironelli

La Sambenedettese ha presentato il nuovo tecnico con una prima intervista, diffusa sui suoi canali social. Queste le prime parole: «Sono ancora un po’ frastornato perché sono partito all’alba, è successo tutto di fretta, ma mi fa un bell’effetto essere qui. Già due anni fa c’era stato un interessamento della Samb, niente di diretto, poi non si è concretizzato. Nel momento in cui mi hanno chiamato non ho avuto dubbi. Il valore tecnico della Samb è importante, conosco già parecchi giocatori, ora farò i primi allenamenti per conoscere meglio tutti. Oggi si inizia, domani farò un doppio allenamento per stare più tempo coi giocatori e provare le prime cose da un punto di vista tattico»

No comments

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.