Samb-Teramo 2-0, Rapisarda e Stanco firmano la vittoria

Samb-Teramo

A partire dalle 16.30 la diretta live di Samb-Teramo


Sopra il Riviera il cielo si è ingrigito, ingabbiato sotto una coltre di nuvole non ancora scure, ma abbastanza minacciose. Il ritorno di Palladini segue le stesse suggestioni: l’allenatore più vincente della storia recente della Sambenedettese torna in quella che – per tanti anni – è stata casa sua, ma con riflessi minacciosi.

Il Teramo (10 punti nelle ultime 7, appena 3 gol subiti) arriva alla sfida con un grande bisogno di punti salvezza, e parte tutt’altro che sconfitta. I rossoblu hanno bisogno di reagire alla sconfitta di Bassano, foriera di critiche e polemiche. Qui la puntata de La Rifinitura.

Samb-Teramo, le formazioni

SAMBENEDETTESE (3-4-3) Perina; Mattia (83′ Conson), Miceli, Patti; Rapisarda, Gelonese, Marchi (45′ Bacinovic), Tomi; Bellomo (65′ Candellori), Stanco (70′ Miracoli), Di Massimo (70′ Valente) A disp. Aridità, Ceka, Di Pasquale, Demofonti, Tirabassi, Austoni All. Capuano

TERAMO (3-5-2) Calore; Sales, Caidi, Milillo; Ventola, Graziano (83′ Amadio), De Grazia (45′ Tulli), Ilari, Varas (70′ Sandomenico); Bacio Terracino (83′ Fratangelo), Gondo (60′ Panico) A disp. Ricci, Pietrantonio, Castagna, Diallo, Faggioli, Mancini All. Palladini

TERNA Arbitra Andrea Capone di Palermo, coadiuvato dagli assistenti Giuseppe Mansi (Nocera Inferiore) e Giuliano Parrella (Battipaglia)

MARCATORI 11′ Rapisarda, 25′ Stanco

NOTE Ammoniti: Bacio Terracino, Rapisarda

Capuano e Fedeli

La stretta di mano tra Capuano e Fedeli, nel prepartita

Prima della partita i giovani della scuola calcio hanno sfilato in campo, fin sotto la Curva. La Nord ha salutati i giovani rossoblu con un classico: “Chi non salta è teramano”. Come annunciato in settimana, in tribuna laterale sono presenti diverse scuole calcio invitate dalla società in occasione della partita.

Scuola calcio Samb

[nextpage title=”Samb-Teramo, primo tempo”]

Il Teramo conferma il 3-5-2 da trasferta, con il duo Bacio Terracino-Gondo in attacco e Ilari mezzala sinistra. Le novità della Samb sono Mattia e Di Massimo, due che con Palladini non si sono lasciati benissimo. Il modulo resta il 3-4-3, con Bellomo arretrato rispetto alle altre due punte.

Coreografia della Nord per i 95 anni della Samb: 04/04/1923-04/04/2018: SEMPRE E PER SEMPRE DALLA STESSA PARTE MI TROVERAI

Samb-Teramo, Striscione

3′ Bellomo porta a spasso la palla sulla trequarti e, dopo aver fintato l’allargamento a sinistra, prova il tocco morbido in area per Stanco: lungo.

11′ Di Massimo pressa Canidi su una palla lunga e lo costringe all’errore, permettendo il controllo di Stanco. L’attaccante appoggia verso Bellomo, che si gira verso la porta e serve un destro dolcissimo a tagliare verso il secondo palo. Rapisarda sbuca e infila in porta. Vantaggio Samb!

Samb-Teramo

Gol dedicato a Pegorin

16′ Cambio di gioco di Graziano per Varas, che scende sul fondo e mette dentro per Gondo: l’attaccante resiste col corpo alla marcatura di Miceli e prova il tacco; bella idea, ma palla troppo lenta. Perina blocca.

17′ Tomi scende sulla sinistra, taglia verso il centro palla al piede e prova il sinistro a incrociare: Calore devia in corner.

20′ Lancio di Patti per Rapisarda, che prova l’incursione; Calore ferma tutto in uscita bassa.

23′ Gelonese raccoglie la respinta corta del Teramo e serve in verticale Stanco, che tiene e cede a Rapisarda; l’esterno gira come un trottolina e prova il cross in mezzo, respinto. Bellissima azione.

25′ Angolo del Teramo, respinto; sulla palla buco di De Grazia, che lascia passare Di Massimo. L’attaccante parte a campo aperto e – arrivato sulla trequarti – serve a sinistra per Bellomo, che rallenta e serve in mezzo per Stanco: il centravanti riesce a colpire nonostante la marcatura di un avversario, infilando a fil di palo. Raddoppio Samb!

36′ Graziano ruba palla a Marchi e appoggia per Ventola, che prova il destro dalla distanza: palla a lato.

38′ Mattia copre in scivolata su una palla vagante e – indirettamente – serve in avanti per Bellomo; il trequartista porta a spasso Varas e Sales, facendo un tunnel a quest’ultimo e buttandosi su un

39′ Gran palla di Ventola per Bacio Terracino, che colpisce in controbalzo sul primo palo: conclusione perfetta, ma Perina risponde presente.

40′ Sull’angolo successivo Sales riesce a sbucare dopo la mischia in area, e tenta la girata: a lato.

Fine primo tempo. Ottimo inizio dei rossoblu, bravi a mostrare la qualità e l’aggressività giusta per tramortire un Teramo molto, molto impreciso. I padroni di casa vanno in vantaggio al primo affondo, sfruttando poi gli spazi concessi da un Teramo costretto a scoprirsi. La rete di Stanco, in contropiede, sembra mettere in sicurezza la gara, ma restano 45 minuti.

[nextpage title=”Samb-Teramo, secondo tempo”]

Un cambio a testa per le due squadre. Nel Teramo dentro Tulli al posto di De Grazia, con conseguente passaggio al 3-4-3; nella Samb Bacinovic sostituisce Marchi, una scelta che fa presupporre ad un secondo tempo più conservativo, puntando alla gestione del possesso.

47′ Bello scambio corto del Teramo al limite dell’area, chiuso con il tentativo di conclusione di Bacio Terracino: alto.

Striscione della Nord per Palladini: “CHI PER QUESTI COLORI HA LOTTATO NON SARA’ MAI DIMENTICATO… OTTAVIO PER SEMPRE UNO DI NOI”. I rossoblu cantano “Ottavio uno di noi”, poi chiedono un saluto e infine di saltare. Palladini ringrazia.

Samb-Teramo

55′ Intervento pericoloso di Rapisarda, ammonito.

58′ Bello scambio tra Ilari e Tulli, che prova il tiro: debole. Poco dopo esce Gondo per Panico.

62′ Ilari riceve la sponda di Panico, salta Bacinovic e prova la percussione: Stanco lo atterra ai 20 metri. Sulla punizione tocco corto per Ventola, che tira; dopo la prima respinta ci riprova Panico, che costringe Perina alla respinta corta. Sulla sfera di avventa Milillo, che prova a ribadire in rete: Perina (non senza difficoltà) salva anche questa. La difesa è furiosa col guardalinee.

65′ Nella Samb fuori Bellomo per Candellori. Ora rossoblu col 3-5-2, con Bacinovic davanti alla difesa e Candellori mezzala destra.

67′ Di massimo scende sulla destra e prova a mettere dentro per Candellori: tocco corto, ma il centrocampista riesce ad arrivarci in scivolata. Calore blocca.

69′ Panico prova il tiro da fuori: nessun problema per Perina, che lascia scorrere sul fondo.

70′ Dentro Miracoli e Valente per Stanco e Di Massimo. Tatticamente non cambia nulla. Nel Teramo dentro Sandomenico per Varas. Il nuovo entrato va esterno a destra, per un 3-4-3 ultraoffensivo.

Samb-Teramo

Altro striscione per Palladini

73′ Tocco di Candellori per Valente, che si fa ingolosire dal rimbalzo e prova il destro al volo: gran tiro, e grande risposta di Calore.

75′ Ventola riceve sul vertice sinistro dell’area e prova il destro da fuori: palla sull’esterno della rete.

78′ Lungo batti e ribatti sulla trequarti teramana: alla fine risolve tutto Candellori, che stoppa di petto e allarga verso Rapisarda sulla destra. L’esterno riceve, ma non riesce a trovare lo spazio per spazzare.

83′ Fuori Mattia per Conson nella Samb. Nel Teramo dentro Amadio e Fratangelo per Graziano e Bacio Terracino.

85′ Cross di Rapisarda per Valente, che prova il tiro al volo: Milillo respinge.

87′ Valente si gira e prova il tiro, respinto; sulla traiettoria arriva Rapisarda, che prova un sinistro a giro indescrivibile, se non usando la parola “karateiko”. Calore la toglie da sotto all’incrocio.

88′ Tiro da fuori di Fratangelo, palla di poco a lato. Intanto spunta uno striscione in curva: “Forza Siria, forza Assad

89′ Bella verticalizzazione per Panico, che allunga troppo la palla nello stop: Perina esce e la fa sua.

Ora siamo ai lanci dell’Ave Maria per il Teramo, che tiene sei giocatori fissi sulla linea offensiva pur di cercare superiorità numerica sulla linea a cinque dei rossoblu: la squadra di casa sta coprendo bene.

Fine secondo tempo. Ottima vittoria dei rossoblu, che rispondono alla sconfitta di Bassano nel modo migliore possibile. Dopo il gol iniziale di Rapisarda la partita non è mai stata in discussione, controllata dai rossoblu con aggressività, concentrazione e organizzazione.

No comments
Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami