Samb-Virtus Verona 1-1, Danti risponde a Ilari. Rossoblu fischiati

Diretta: Samb-Virtus Verona

A partire dalle 16.30 la diretta di Samb-Virtus Verona, 33^ giornata del girone B di Serie C


La musica dei megafoni gracchia nel Riviera ancora semivuoto, dando un sapore quasi acido al pomeriggio sambenedettese. Nonostante la bella giornata, ci sono molte nubi sopra la testa dei rossoblu. Alle difficoltà degli ultimi mesi – acuite dalle pressanti critiche presidenziali – si sono aggiunte le polemiche per la revoca (temporanea) dell’accredito a Luca Bassotti, giornalista del Corriere Adriatico, arrivata in coda all’ennesimo cambio in panchina, l’ottavo nei quattro anni di presidenza Fedeli.

Dall’altra parte, la Virtus Verona vive una situazione completamente diversa; per il momento (4 vittorie e 2 pareggi nelle ultime 6) e per la sua storia, quella che ha portato Luigi Fresco ad essere l’allenatore di gran lunga più longevo della categoria. Due mondi completamente diversi, che oggi si incontreranno: i rossoblu per mantenere la posizione nei playoff, i veronesi per continuare la risalita della classifica.


Samb-Virtus Verona, le formazioni

SAMBENEDETTESE (3-4-1-2) Sala; Celjak (71′ D’Ignazio), Miceli, Biondi; Rapisarda, Rocchi (78′ De Paoli), Gelonese (71′ Signori), Fissore; Ilari (62′ Bove); Russotto (62′ Di Massimo), Stanco A disp. Pegorin, Rinaldi, Calderini, De Paoli, Cecchini, Panaioli, Caccetta All. Magi

VIRTUS VERONA (4-3-1-2) Giacomel; Lavagnoli, Rossi, Sirignano, Manfrin (78′ Trainotti); Onescu, Giorico, Casarotto; Grbac (90′ Rubbo); Danti (72′ Nolè), Ferrara (78′ Grandolfo) A disp. Sibi, Pinton, Manarin, Frinzi, Rubbo, Fasolo, N’ze, Danieli, N’Cede All. Fresco

TERNA Arbitra Ilario Guida della sezione di Salerno, coadiuvato dagli assistenti G. Pellino (Frattamaggiore) e F. M. Festa (Avellino)

MARCATORI 21′ Ilari, 56′ Danti

NOTE Ammoniti: 14′ Ilari, 32′ Rossi, 74′ Sirignano, 90’+3 Rapisarda


Samb-Virtus Verona, primo tempo

Prima della partita è stata ricordato il torneo di calcetto tra vecchie glorie che si terrà giovedì 4 aprile al Palazzetto dello Sport, in occasione del 96esimo compleanno della Sambenedettese. Il ricavato dell’intera serata, organizzata da Associazione Noi Samb e Curva Nord, finanzierà le iniziative per il Ballarin della Curva Nord.

L’undici scelto da Magi è molto simile a quello di Roselli, con una novità: Ilari sulla trequarti, in pressione su Giorico, con Rocchi e Gelonese in mediana. 

9′ Casarotto salta due avversari sulla trequarti e serve per il destro di Grbac, che manda alto.

10′ Rapisarda sfonda sulla destra e mette un’ottima palla per Ilari, che al limite dell’area piccola non si fida del tacco; il centrocampista si gira, evita un avversario e libera il destro, trovando la parata di Giacomel. Grande occasione per i rossoblu.

14′ Grabac scappa sulla trequarti e quasi libera il tiro, prima di essere sgambettato da Ilari. Giallo.

17′ L’angolo gestito male dalla Samb apre al contropiede della Virtus Verona, che riesce a liberare Danti sulla sinistra: i rossoblu si salvano e spazzano via.

19′ Russotto riceve palla nei pressi della linea di fondo e si inventa un gran colpo per la sovrapposizione di Rapisarda, che però crossa in modo impreciso: Giacomel respinge coi pugni.

20′ Ottimo contropiede della Samb: Russotto riceve sulla destra e mette un cioccolatino per Ilari, che però spara alto. Poco dopo – mentre sugli spalti ancora ci si mangiava le mani – azione fotocopia dei rossoblu: ancora Russotto, ancora una palla dentro, stavolta per Rocchi. Il centrocampista colpisce male, ma la palla arriva a Ilari, che stavolta non sbaglia. Vantaggio Samb!

32′ Rapisarda intercetta il rilancio di Rossi e lo costringe al fallo. Punizione dal vertice sinistro dell’area per la Samb, e giallo per il difensore. Sulla battuta in mezzo salva Sirignano, che spazza via.

36′ Punizione di Grbac in area, e respinta della Samb; i veronesi reclamano per un tocco di mano di Ilari, ma l’arbitro lascia correre.

43′ Lunga possesso della Virtus, che costringe la Samb a chiudersi; Giorico riceve su una respinta corta, salta Fissore e prova il sinistro a giro: la palla sfiora l’incrocio.

44′ Cross dalla sinistra di Casarotto e intervento a vuoto di Miceli, che sfiora soltanto; Sala non si fa ingannare, e blocca.

45′ Finalmente un fallo in favore di Stanco, trascinato a terra per la settima volta. Poco dopo Ilari chiede il rigore per una trattenuta in area, ma l’arbitro lascia correre.

Fine primo tempo. Dopo un buonissimo inizio – culminato nel gol di Ilari – la Samb abbassa gradualmente la sua posizione, complice la buona reazione della Virtus Verona. Nonostante alcuni brividi – su tutti, il tiro di Giorico – la squadra di Magi controlla bene. Ora altri 45 minuti, nella speranza di chiuderla.


Samb-Virtus Verona, secondo tempo

Nessun cambio nelle due squadre. La Virtus sembra essere passata al 4-4-2, con Grbac spostato stabilmente sulla fascia sinistra, e Onescu a destra.

46′ Il brutto scambio tra Miceli e Gelonese apre al contropiede di Onescu, fermato da un grandissimo intervento dello stesso difensore rossoblu.

48′ Rapisarda, lanciato sulla destra, viene atterrato dall’intervento di Manfrin: l’arbitro lascia proseguire. Sul prosieguo dell’azione Rapisarda atterra Danti e reclama per il fallo precedente. L’arbitro tiene in tasca il giallo.

53′ Retropassaggio tremebondo di Ilari, che non si capisce con Biondi e finisce per servire Ferrara; l’attaccante prova immediatamente il destro: la palla sfiora il palo e va sul fondo.

56′ Rocchi perde palla sulla pressione di Casarotto, che salta Ilari e fa partire l’allargamento a sinistra per Ferrara, che mette dentro: Miceli non salta, Sala resta fermo, e Danti arriva in terzo tempo infilando in porta. Pareggio Virtus!

62′ Doppio cambio per la Samb: Bove e Di Massimo entrano al posto di Ilari e Russotto. 

63′ Rocchi ruba palla a Grbac e prova a sorprendere Giacomel sul primo palo: fuori non di molto.

66′ Onescu salta un avversario e gira a sinistra per Ferrara, che rientra sul destro e prova il tiro a giro: larghissimo.

70′ Altra occasione per la Virtus, con il cross di Onescu per Danti, che sfiora soltanto.

71′ Altri due cambi per la Samb: dentro Signori e D’Ignazio, fuori Gelonese e Celjak. Ora Fissore va a fare il terzo centrale a sinistra, con Biondi a destra. Poco dopo cambio anche per la Virtus: fuori Danti e dentro Nolè.

75′ Grande contropiede di Giorico, che porta palla sino al limite dell’area e serve Ferrara; sul tiro dell’attaccante arriva il salvataggio di Biondi, in scivolata.

77′ Palla a destra per Rapisarda, che controlla sul fondo e mette dentro per Stanco; l’attaccante viene anticipato all’ultimo da Rossi.

78′ Altri cambi. Nella Virtus Grandolfo e Trainotti entrano al posto di Ferrara e Manfrin. Nella Samb fuori Rocchi per De Paoli. Resta il 3-4-1-2, col nuovo entrato sulla trequarti, e Bove in mediana.

84′ Sala allarga a destra per Rapisarda, che riesce a pescare il taglio esterno di Di Massimo sulla destra: l’attaccante spara alle stelle.

Un giorno, al tribunale della storia, chiederemo perché Stanco – 32enne, in campo da 85 minuti – deve inseguire l’avversario fino alla propria trequarti, mentre Di Massimo e De Paoli – 23 e 20 anni, entrati nel secondo tempo – stanno fermi a centrocampo. 

90′ Ultimo cambio per la Virtus: fuori Grbac, dentro Rubbo. 

90’+2 Trainotti scappa sulla sinistra e viene atterrato da Rapisarda, che si becca un giallo evitabile (probabilmente la palla sarebbe uscita). Sulla punizione di Nolè occasione clamorosa per la Virtus: la palla attraversa l’area piccola e finisce in corner.

Fine secondo tempo. I rossoblu chiudono la partita contro la Virtus accompagnati dai fischi della Curva, inacidita da una ripresa molto deludente, con poche idee e tanti (troppi) errori. Un giudizio un po’ ingeneroso, per una squadra che – non da oggi – aveva già mostrato questo tipo di difficoltà. 

No comments
Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami