Teramo-Samb 0-0, i rossoblu escono indenni da una partita sofferta

Diretta Teramo-Samb

A partire dalle 18.30 la diretta di Teramo-Samb, seconda giornata del girone B di Serie C


La musica pop rimbomba per il “Gaetano Bonolis” con noncurante allegrezza, nonostante due contendenti tese come corde di violino. Siamo solo alla seconda giornata, ma la partita è già decisiva. Sambenedettese e Teramo sono partite con due sconfitte cocenti, per motivi diversi: la squadra di Magi è stata affondata dopo un buon inizio, quella di Zichella messa sotto quando iniziava a sperare nel pareggio.

Per la gara di oggi l’allenatore rossoblu ha deciso di mischiare le carte, inserendo un centrale in più per coprire meglio la difesa (apparsa in difficoltà). Il 3-5-2 ha anche il merito di “liberare” le discese di Rapisarda e Gemignani, chiamati a dare molta più spinta offensiva. Davanti confermato Stanco, oggi affiancato da Russotto.

Teramo-Samb, le formazioni

TERAMO (4-3-3) Lewandowski; Fiordaliso, Speranza, Caidi, Mastrilli; Spighi, Proietti (29′ De Grazia), Ranieri; Di Renzo, Piccioni (65′ Barbuti), Bacio Terracino A disp. Pacini, Vitale, Zenuni Zecca, Cappa, Persia, Altobelli, Mantini, Piacentini, Ventola All. Zichella

SAMBENEDETTESE (3-5-2) Sala; Zaffagnini, Miceli, Di Pasquale; Rapisarda, Gelonese, Bove (89′ Kernezo), Signori (45′ Ilari), Gemignani; Stanco (60′ Calderini), Russotto (60′ Di Massimo) A disp. Pegorin, Rinaldi, Biondi, Demofonti, Rocchi, Islamaj, Minnozzi, Cecchini All. Magi

TERNA Arbitra Ivan Robilotta di Sala Consilina, coadiuvato dagli assistenti G. Mansi (Nocera inferiore) e G. Parrella (Battipaglia)

NOTE Ammoniti: Caidi, Miceli, Di Massimo


Teramo-Samb, primo tempo

2′ Miceli anticipa Piccioni, vede lo spazio e avanza fino alla trequarti, cercando il tiro da fuori col mancino: debole.

3′ Angolo di Bacio Terracino per Caidi, che sbuca sul secondo palo colpendo con una testata a incrociare: Bove salva sulla linea.

4′ Occasione clamorosa per Di Renzo, che riceve al limite sul buco della difesa rossoblu: il suo destro a incrociare viene deviato dall’intervento salvifico di Zaffagnini. Sull’angolo ancora occasione per il Teramo, sempre con Di Renzo: palla a lato.

7′ Gelonese ruba palla a Proietti e prova la percussione, ma viene atterrato. Punizione vicino al vertice sinistro dell’area di rigore. Sulla palla va Russotto, che trova proprio Gelonese: torsione troppo debole, Lewandowski blocca.

15′ Spighi riceve in mediana e prova una percussione, chiusa con un tiro dai 25 metri: palla a lato.

17′ Lungo possesso del Teramo, che oscilla da destra a sinistra alla ricerca dello spazio giusto; alla fine arriva la verticalizzazione per Piccioni, che restituisce palla a Proietti con un colpo di tacco permettendo l’inserimento di Di Renzo. La Samb si salva.

20′ Rapisarda ruba palla nella propria trequarti e la trascina fino al limite dell’area avversaria, appoggiandola a destra per Russotto. L’attaccante rossoblu prova a piazzare col piatto, ma manda fuori di un soffio.

24′ Punizione dalla sinistra di Proietti, che cerca il cross in area; sulla respinta dei rossoblu piomba Bacio Terracino, che prova il destro al volo: palla deviata in corner dalla difesa. Sull’angolo altra occasione in mischia per il Teramo, che non riesce a concludere.

27′ Zaffagnini serve in verticale per Russotto, allargatosi a destra per approfittare della superiorità numerica data da Rapisarda. L’attaccante riceve, si gira e taglia verso il centro, cercando il filtrante per Stanco: la difesa del Teramo tampona bene.

28′ Gemignani appoggia per Bove, che prova il destro: fuori non di molto.

Ora i rossoblu stanno riprovando ad affacciarsi in avanti, anche se le difficoltà degli ultimi 20′ non sembrano finite. La squadra di Magi sta avendo moltissimi problemi in fase di uscita, complice la pressione di un Teramo aggressivo in tutte le zone di campo.

29′ Fuori Proietti, infortunato, per De Grazia. Ora davanti alla difesa va Ranieri, col neo entrato mezzala sinistra.

34′ Gemignani scende sulla sinistra e mette dentro un cross insidioso: Lewandowski esce bene e la fa sua.

40′ Mastrilli ruba palla sulla sinistra e prova una percussione a tagliare a metà il campo: dopo qualche affanno della mediana, Di Pasquale riesce a bloccare tutto.

45’+2 Rapisarda riceva palla sulla trequarti dopo un rimpallo, e prova il destro: palla respinta da un difensore.

Fine primo tempo. La Sambenedettese chiude indenne un primo tempo molto complicato, contraddistinto dalle sfuriate di un Teramo aggressivo e intraprendente. Nonostante la difesa a tre la squadra di Magi soffre (molto) la fase di uscita, soffocata dalla pressione del Teramo. La squadra di Zichella ha corso un paio di rischi, ma ha mantenuto un generale controllo per tutta la durata del primo tempo.


Teramo-Samb, secondo tempo

All’intervallo i rossoblu sostituiscono Signori con Ilari. A livello tattico non cambia nulla: 3-5-2 col nuovo entrato mezzala sinistra. Intanto arriva il dato sugli spettatori: 3023.

I sambenddettesi in trasferta

50′ Russotto raccoglie una palla vagante alle spalle di Mastrilli e taglia verso la porta, cercando la conclusione sul primo palo: Lewandowski non si fa ingannare e devia in corner.

52′ Gran palla di Ranieri per Di Renzo, appostato all’altezza del dischetto. L’attaccante scivola al momento del controllo.

55′ Fallo di Miceli su Bacio Terracino, lo stadio esplode chiedendo il secondo giallo. Punizione per Ranieri nei pressi del vertice sinistro dell’area di rigore. Gran palla per Caidi, in fuorigioco. Ad ogni modo, la palla finisce fuori.

57′ Rimessa laterale battuta veloce per Russotto, che si libera di un avversario e prova il cross a rimorchio per Ilari: i teramani riescono a soffocare l’azione.

59′ Lancio lungo per Stanco, che va a terra sul contrasto con Speranza. L’arbitro, che è vicino, lascia correre.

60′ Doppio cambio per la Samb: fuori Russotto e Stanco per Di Massimo e Calderini. Pochi minuti dopo Zichella sostituisce Piccioni con Barbuti.

62′ Di Grazia riceve in piena area e prova l’imbucata per B. Terracino, che prova a restituire: la Samb riesce a coprire.

70′ Gemignani spazza in avanti e trova una palla pericolosissima di Di Massimo, favorito dalla lettura sbagliata di Fiordaliso (scappato in avanti per inseguire Bove). L’attaccante rossoblu ha la possibilità di andare in uno contro uno con Caidi, ma si porta la palla fuori dal campo.

73′ Rapisarda sbuca sulla destra e conquista il fondo, mettendo una buona palla per Di Massimo. L’attaccante va a terra sul contrasto con Speranza, accentuando l’intervento: l’arbitro non dà rigore, e ammonisce l’attaccante per simulazione. In tribuna, in paio di metri davanti a noi, Fedeli si lamenta per il mancato rigore, ricevendo urlacci e francesismi da parte di 3-4 tifosi teramani.

75′ Di Renzo si libera sulla destra, alle spalle della difesa, e mette dentro per Barbuti, in colpevole ritardo. Sul prosieguo dell’azione il Teramo ci prova di nuovo: dopo una serie di batti e ribatti la palla finisce a De Grazia, che prova l’acrobazia; palla alta, e grosso sospiro di sollievo per i rossoblu.

80′ Grandissima occasione per Calderini, che raccoglie palla dopo un recupero di Rapisarda; l’attaccante rientra verso il sinistro e prova il tiro in porta, mandando altissimo.

82′ Cross dalla destra per Di Massimo, che fa una sponda di petto per Bove: il centrocampista cerca di coprire la sfera, ma finisce a terra nel contatto con Caidi. Per l’arbitro è tutto regolare.

Negli ultimi minuti Rapisarda sta giocando in costante proiezione offensiva, con Zaffagnini che fa praticamente il terzino destro. La mossa non si sta rivelando molto efficace, però.

86′ Angolo del Teramo e respinta dei rossoblu, con la palla che finisce nei piedi di Mastrilli: il terzino tira direttamente a rete, più per paura del contropiede che per vagheggiamenti offensivi.

87′ Occasione clamorosa per il Teramo, che arriva al limite dell’area piccola con tre compagni. Mastrilli sbuca alle spalle di Rapisarda e – dal lato corto dell’area – mette dentro in direzione di Barbuti e Di Renzo. I due riescono nell’impresa di fallire il tap-in, complice la grande copertura di Di Pasquale.

89′ Fuori Bove per Kernezo. Ora la Samb dovrebbe giocare con una specie di 3-4-3.

90’+3 Angolo della Samb e mischione in area di rigore: fallo in attacco.

Fine secondo tempo. I rossoblu chiudono la trasferta di Teramo indenni, ma la prestazione non è positiva. La squadra di Zichella ha governato la partita e avuto le maggiori occasioni, tramortendo una Sambenedettese combattiva ma troppo imprecisa.

No comments
Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami