Samb-Albinoleffe 0-1, rossoblu sconfitti tra fischi e sfortuna

Samb-Albinoleffe

I rossoblu per il secondo posto, i seriani per i playoff. A partire dalle 14.30 la diretta di Samb-Albinoleffe


Mentre gli addetti ai lavori iniziano a popolare la tribuna centrale l’impianto di diffusione dello stadio fa circolare Thunder, degli Imagine Dragons. Mentre Dan Reynolds canta “I was lightning before the thunder…” è impossibile non pensare alle dichiarazioni del presidente Fedeli negli ultimi mesi, lampi che hanno anticipato la tempesta degli ultimi giorni.

Dopo la brutta partita di Pordenone la squadra di Capuano è stata travolta dalle critiche di società, squadra e tifosi, al punto da rendere necessario il silenzio stampa, giustificato, a detta della società, dalle “continue notizie false, tendenziose e fuorvianti pubblicate ormai con sistematicità […] che sembra abbiano come unico obiettivo destabilizzare l’ambiente piuttosto che informare”. Questo, e anche certa satira che “mina quotidianamente gli equilibri interni e rende un’immagine distorta di quella che è la realtà”. Luttazzi: “La satira informa, deforma e fa il cazzo che le pare”.

Le assenze a centrocampo interessano entrambe le squadre, lasciando qualche incognita in entrambe le formazioni. Capuano (senza Marchi, Bove e Bacinovic) recupera Miceli e conferma il duo Gelonese-Candellori in mediana. Stavolta Bellomo giocherà più avanti, alle spalle di Stanco e Di Massimo. Dall’altra parte Alvini (senza Agnello e Di Ceglie) torna al 3-4-1-2 delle ultime settimane, anche se la presenza di Sbaffo in mediana potrebbe spingere il tecnico a dare più copertura con un assetto a tre. Qui la puntata de La Rifinitura sulla partita.

Samb-Albinoleffe, le formazioni

SAMBENEDETTESE (3-4-3) Perina; Conson, Miceli, Patti (45′ Valente); Rapisarda, Candellori (57′ Esposito), Gelonese, Bellomo, Tomi; Di Massimo (82′ Tirabassi), Stanco A disp. Aridità, Mattia, Esposito, Di Pasquale, Demofonti, Haxhiu All. Padovano (Capuano squalificato)

ALBINOLEFFE (3-4-1-2) Coser; Zaffagnini, Gavazzi, Solerio; Gusu (82′ Mondonico), Nichetti (70′ Coppola), Sbaffo, Gelli (70′ Pellicanò); Giorgione; Kouko (82′ Montella), Colombi (57′ Gonzi) A disp. Chiriac, Scrosta, Ravasio, Badan, Bonfiglio All. Alvini

TERNA Arbitra Giovanni Ayroldi di Molfetta, coadiuvato dagli assistenti Leonardo De Palma (Foggia) e Pierluigi De Chirico (Barletta)

MARCATORI 11′ Giorgione (A)

NOTE Ammoniti: Di Massimo (S), Colombi (A), Coser (A), Tomi (S)

Vi ricordiamo che domani, 30 aprile, e martedì primo maggio si terrà la V Edizione del Memorial Stefano Borgonovo.

[nextpage title=”Samb-Albinoleffe, primo tempo”]

La Samb parte col 3-4-1-2, con Bellomo alle spalle di Stanco e Di Massimo. Stesso modulo per l’Albinoleffe, nonostante le assenze di Di Ceglie e Agnello. In mediana giocheranno Nichetti e Sbaffo, con Giorgione più avanzato. Entrambi i moduli possono cambiare in corsa.

Subito forcing offensivo dei rossoblu, che provano a spingere l’Albinoleffe nella propria trequarti. La squadra seriana copre bene, però.

10′ L’angolo di Giorgione, respinto, finisce a Solerio, che colpisce verso la porta più per spazzare che per cercare la rete.

11′ Giorgione riceve sulla trequarti e prova la percussione, evitando due avversari; arrivato dentro l’area, il centrocampista incrocia il sinistro battendo Perina. Vantaggio Albinoleffe!

15′ Kouko riesce a proteggere palla e servire Sbaffo, a metà campo; il centrocampista cerca subito la verticalizzazione per l’inserimento di Gelli, rallentatato da Rapisarda. Sul tentativo di cross al centro libera la difesa.

18′ Gran palla di Giorgione per Gelli, che – su taglio – riceve liberissimo. Conson lo ferma con una scivolata miracolosa.

20′ Dopo un contrasto in fascia Kouko e Tomi quasi vengono alle mani, tirandosi vicendevolmente le maglie. L’arbitro ferma tutti e richiama entrambi.

22′ Lancio di Tomi per Stanco, che prova la spizzata per Di Massimo; Solerio anticipa l’attaccante, ma finisce per servire involontariamente Bellomo. Il trequartista riceve al limite dell’area e – invece di servire Rapisarda, liberissimo – prova il destro: palla alta.

22′ Bellomo si libera sulla sinistra e mette dentro per Stanco, che non arriva di un soffio.

27′ Trattenuta di Miceli su Kouko, e punizione al limite per i seriani. Sulla palla va Giorgione, che prova a sorprendere Perina sul suo palo: palla fuori.

29′ Bellomo riceve sulla sinistra e serve per l’inserimento di Di Massimo, affrontato in area da due avversari. L’attaccante prova il dribbling, ma viene respinto. Sulla palla torna Bellomo, che mette dentro per Stanco: l’attaccante prova il colpo di testa in tuffo, ma Solerio – alle sue spalle – blocca la conclusione sul nascere.

32′ Sbaffo riceve e serve largo per Solerio, che prova la percussione; arrivato al limite appoggia dentro per Giorgione, che prova il destro dal limite: Perina blocca senza difficoltà.

35′ Punizione dei rossoblu, respinta, e contropiede tremebondo dei seriani; Tomi e Candellori sembrano fermare tutto, in un primo momento, ma gli ospiti recuperano palla su

38′ Rimessa di Tomi per Candellori, che serve subito Bellomo; il trequartista resiste alla pressione di Nichetti, si gira e prova ancora una volta la soluzione personale: palla fuori.

40′ Di Massimo prova la percussione, evitando due avversari fino alla pancia dell’area di rigore. L’arbitro lo ferma per un fallo in attacco. Di Massimo va a muso duro con l’arbitro, che lo manda via.

41′ Stanco si allarga sul centro sinistra e fa da sponda per l’inserimento di Bellomo, che anticipa l’intervento di un avversario con la punta, andando a riprendersi palla sulla pressione di Zaffagnini. Il difensore, in piena area, va a terra in scivolata, mandando a terra l’avversario senza toccare il pallone. L’arbitro nega il rigore #insensibile

43′ Azione insistita della Samb, con la palla buttata dentro e respinta dalla difesa ospite. Rapisarda recupera, scende sulla destra e mette dentro per Miracoli, che colpisce nonostante la marcatura di Guso. Niente fallo, ma corner. Sull’angolo di Tomi occasione per Gelonese, che di testa manda alto.

45′ Altro angolo di Tomi, che cerca Bellomo fuori dall’area; il trequartista prova il destro al volo: la palla, deviata, finisce poco alta sulla traversa.

Fine primo tempo. Mentre la squadra rientra nello spogliatoio a testa bassa il presidente va verso il centro del campo, pronto all’intervista con RaiSport. I rossoblu sembrano incagliati nel brutto momento collettivo, dimostrato da 45′ brutti e sfortunati.

L’intervista a Fedeli a Rai Sport

“Ci è mancata la grinta, quella che ci manca da parecchio tempo. Sono molto preoccupato, anche perché le altre dietro stanno vincendo tutte. Noi stiamo arrancando”. L’inviato cita le assenze, ma Fedeli è irremovibile: “Le assenze non c’entrano niente, servono solo per dare scuse quando si perde. I fischi alla squadra sono giusti, se la squadra gioca così cosa c’è da applaudire?”

“Noi dobbiamo metterci l’anima e il cuore, il caldo non può incidere. Anzi, noi siamo abituati. Bellomo non lo sto vedendo bene: è un solista e ha sbagliato molto; non deve giocare solo per se stesso”. L’ultima risposta, sui playoff, è lapidaria: “Con questa squadra la vedo dura”

[nextpage title=”Samb-Albinoleffe, secondo tempo”]

Nell’intervallo fuori Patti per Valente. La Samb sembra rimettersi con la difesa a quattro, con Tomi più bloccato e Rapisarda libero di alzarsi a destra. Valente si alterna tra fascia e mezzala, con Bellomo che resta sulla trequarti dietro le punte. Una specie di 4-3-1-2 asimmetrico, insomma.

48′ Contropiede di Bellomo, che indica a Di Massimo il taglio e lo serve davanti alla porta. L’attaccante arriva a tu per tu con Coser, ma il suo destro è impreciso. Che spreco per i rossoblu.

53′ Gran lancio di Miceli per Di Massimo, che – in area – prova il tiro al volo, ma manca il pallone.

55′ Valente riceve a sinistra, rientra sul piede forte e mette dentro un grandissimo cross per Di Massimo, che di testa manda alto a due passi dalla porta. Altra occasione sciupata per i rossoblu.

57′ Punizione dal limite di Valente, che cerca il tiro: palla poco alta sopra l’incrocio.

Intanto un cambio a testa per le due squadre: nell’Albinoleffe fuori Colombi per Gonzi, per la Samb esce Candellori al posto di Esposito. 

64′ Gonzi riceve la sponda di Kouko, attira due avversari e lascia per Giorgione, che serve il centravanti in mezzo; Conson gli impedisce di concludere, ma l’attaccante ospite riesce a liberare palla sulla sinistra per Gelli. L’esterno riceve, rientra sul destro e mette dentro per Giorgione, che segna in netto offside. Gioco fermo.

69′ Lunga azione della Samb; dopo due tentativi di palla in mezzo Rapisarda recupera e appoggia per Bellomo, che restituisce una grandissima palla sull’inserimento. Rapisarda riceve a tu per tu col portiere, ma la sua conclusione (dall’area piccola!) non è un tiro né un cross. L’Albinoleffe spazza.

74′ Altra azione prolungata dei rossoblu, che ci provano con Gelonese (respinta) e Valente (alta di un soffio). La palla sembra non voler entrare.

76′ Ormai la Samb ha fatto le tende sulla trequarti avversaria. Bel lob di Bellomo per Rapisarda, che stoppa al limite dell’area e serve Di Massimo liberissimo a centro area. L’attaccante evita il tiro di prima intenzione, e – portandosi avanti la palla – inciampa sulla sfera. Assurdo.

Samb-Albinoleffe

Ora mezzo stadio fischia Di Massimo al suo controllo del pallone. L’attaccante, distratto, sbaglia un cambio di gioco verso Valente.

Di Massimo chiede il cambio lamentando un fastidio alla gamba. Si scalda Tirabassi.

82′ Doppio cambio per i seriani: fuori Gusu per Mondonico e Kouko per Montella. Nella Samb esce un fischiatissimo Di Massimo per Tirabassi, classe 2000 che fa il suo esordio in Serie C.

La Curva canta “tifiamo solo la maglia”.

85′ Altra doppia occasione clamorosa per la Samb. Cross di Tomi per Stanco, che – contrastato – sbaglia il colpo di testa a un passo. Sulla rimessa successiva il tiro cross di Esposito finisce a un soffio dal palo lontano.

86′ Altro angolo, con tutte e due le squadre chiuse nell’area dell’Albinoleffe. Stanco e Gelonese provano a tenere vivo il pallone buttato in mezzo da TOmi, ma alla fine l’Albinoleffe riparte: Montella arriva al limite e prova il tiro, ma Perina risponde presente.

88′ Bellomo recupera il lancio corto di Coser e prova il tiro dai 30 metri: male.

89′ La parte centrale della Curva canta “Bruceremo As**li Piceno”, e altre amenità sui non amati cugini. Intanto vengono comunicati 4′ di recupero.

90’+2 Bellomo ruba palla su Pellicanò e prova il servizio per Miceli (andato in attacco). Palla lunga.

90’+4 Cross di Tomi per Gelonese, che di testa manda alto.

Fine secondo tempo. Dopo il triplice fischio la Curva chiama la squadra sotto la curva, cantandole di far vedere gli attributi e lottare. La squadra esce a testa bassa tra i fischi, intervallati da qualche sparuto applauso in tribuna. Col pareggio della Reggiana e la vittoria del Sudtirol le tre squadre sono appaiate a 52 punti. Samb ancora seconda per la classifica avulsa. Ovviamente non basterà per calmare gli animi.

Samb-Albinoleffe


Foto su gentile concessione de La Gazzetta Rossoblu (gazzettarossoblu.it) 

No comments
Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami