Speciale Sambamercato: Luglio ’18

Speciale Sambamercato

Introduzione

Trattative, acquisti, voci e cessioni: Speciale Sambamercato, tutto ciò che c’è da sapere sul mercato della Sambenedettese (e delle avversarie)


Come ogni anno torna l’estate, e con lei la prepotente sciarada di voci, trattative, nomi, sogni e mister x. Lontano dal campo, le squadra giocano la loro personalissima sfida estiva a ritmo di acquisti, cessioni, rinnovi e bocciature. L’estate è la stagione delle promesse: ai giocatori, ai tifosi e anche a se stessi; società e tecnici provano a costruire la loro particolare alchimia per reclamare il proprio posto nel novero delle “favorite”, agognata benedizione che si trasforma spesso in anatema. Chi ci riuscirà, e in che modo? Per seguire ogni cosa al meglio, ci siamo noi: vi basta tenere aperta questa paginetta, e aggiornarla quando vi va.

Domenica 29 luglio

Pietro Cianci firma con il Siena

Il Siena sta vivendo – non per sua colpa – un’estate di estrema precarietà. Con agosto alle porte, infatti, i toscani non sanno ancora in che categoria giocheranno: il ripescaggio in B è più di un’opzione, ma servono altri giorni per l’ufficialità. Nel frattempo la società bianconera non è rimasta con le mani in mano e si è assicurata un buon acquisto per il reparto d’attacco, che ha perso un punto di riferimento come Marotta.

In prestito dal Sassuolo arriva Pietro Cianci, attaccante che nell’ultima stagione ha ben figurato con la Reggiana. Con i suoi 195 cm d’altezza, Cianci è una punta forte fisicamente ma tutt’altro che statica: ama giocare per la squadra, lotta su ogni pallone e partecipa attivamente alla costruzione del gioco. Negli anni ha dimostrato di non essere un marcatore micidiale – il suo record è di 5 gol con la maglia della Fidelis Andria – ma il suo lavoro sporco lo rende un punto di riferimento importante per i compagni e l’allenatore. Dopo la parentesi granata, per Cianci potrebbero aprirsi le porte della B: una chance succulenta per un ragazzo di appena 22 anni.

Sabato 28 luglio

La Samb completa la difesa: ecco Gemignani

In attesa di piazzare gli attesi colpi over dalla cintola su, la Samb può dire completata la costruzione della retroguardia da affidare a mister Magi (a meno di cessioni importanti). L’ultimo arrivo è quello di Andrea Gemignani, duttile esterno classe ’96.

Il giocatore è cresciuto nelle giovanili dell’Empoli, ma era di proprietà della SPAL, che – dopo due anni in prestito – ha deciso di lasciar partire il giocatore, mantenendo però una clausola di riacquisto. Nonostante la giovane età Gemignani  può contare su un’ottima esperienza in Serie C, dove ha giocato già tre campionati da titolare. Dopo le 60 presenze nei due anni a Pontedera (2 gol, 5 assist) il giocatore ha passato un anno a Gavorrano, dove – nonostante una discreta stagione, a livello personale – ha vissuto la prima grande delusione della sua carriera, con la retrocessione dei toscani ai playout. Gemignani può giocare sia a destra che a sinistra e partirà come riserva del duo Cecchin-Rapisarda, in attesa di capire se potrà ambire ad una maglia da titolare.

Massimiliano Carlini torna al Sud

Dopo il fallimento della Reggiana, su di lui aveva messo gli occhi mezza Serie C. Dopo qualche giorno di riflessione, Max Carlini ha scelto di tornare nel girone C firmando con la Juve Stabia. A 31 anni d’età Carlini ha la forza e l’esperienza per essere definito un top player della categoria: in mancanza dell’esplosività fisica, l’ex Samb ha compensato con una intelligenza tattica sopra la media che, unita a una tecnica notevole, lo rendono utilizzabile in tutte le posizioni dal centrocampo in su.

“Mi ha sempre affascinato il calore del pubblico stabiese – ha dichiarato nel corso della sua presentazione – e quando si è creata la possibilità l’ho accettata subito volentieri. Da questa stagione mi aspetto di fare un campionato di vertice sperando di dare soddisfazione a società e tifosi. Sperando che il pubblico venga numeroso e ci dia quella spinta che sarà determinante per la nostra stagione”.

Venerdì 27 luglio

Ravenna, rinforzo per l’attacco: arriva Raffini

Il nuovo Ravenna di mister Foschi si avvicina all’avvio della stagione ufficiale con l’entusiasmo di chi vuole ripetere l’ottima stagione da matricola. Attraverso un mercato ben ragionato, la società è al lavoro per rinforzare la rosa senza ovviamente perdere di vista i paletti del budget. In questo contesto, risulta un buon colpo l’arrivo in attacco del giovane Simone Raffini, che arriva a titolo definitivo e ha firmato un annuale con i romagnoli.

Raffini è una punta ben strutturata fisicamente, cresciuta nel settore giovanile del Cesena e con alle spalle diverse annata da riserva in C. Dopo le esperienza da gregario con Lucchese, Pordenone e Pontedera, il giovane attaccante ha voglia di sposare un progetto da protagonista e Ravenna può essere la piazza giusto per trovare maggior minutaggio e confidenza con il gol.

 

La Samb ha trovato il terzo portiere

Come anticipato dalla società, la Samb aveva bisogno di un altro portiere che facesse da secondo al neoarrivato Sala, in attesa del pieno recupero (e dell’idoneità sportiva) di Fabio Pegorin. Nel dubbio, il diesse Francesco Lamazza ha deciso di puntare su un elemento che ha già avuto modo di conoscere a Messina: si tratta di Fabio Rinaldi, classe 1998 che si lega con un annuale al club rossoblu.

Cresciuto nelle giovanili del Genoa, finora Rinaldi ha avuto ben poche chance per mettersi in mostra. 2 presenze con la Vastese, 5 gettoni con il Monticelli e 8 apparizioni con il Messina in tre stagioni: troppo poco per farsi un’idea dell’effettivo valore del ragazzo. Anche quest’anno Rinaldi partirà come momentaneo secondo di Sala e, al ritorno di Pegorin, lotterà per non scivolare in terza posizione nelle gerarchie di Magi.

Giovedì 26 luglio

Diakité torna alla Ternana

Quello di Modibo Diakité è un nome familiare per molti: nei suoi anni in Serie A il difensore francese si è costruito una piccola fama per i suoi trascorsi con Lazio, Fiorentina, Frosinone e Cagliari. Anni in cui il difensore classe ’87 ha mostrato buone qualità, stemperate da troppe lacune. Dopo le esperienze sfortunate con SSunderlande Deportivo, e la breve permanenza alla Sampdoria, Diakité è sceso in cadetteria, passando per Terni e Bari.

Con il fallimento dei pugliesi il difensore si è trovato improvvisamente senza squadra, e ha deciso di accettare la proposta della società che gli ha dato più fiducia: la Ternana. Che forse, proprio per il fallimento del Bari, rischia di tornare immediatamente in B.

https://twitter.com/TernanaOfficial/status/1022417812936114176?s=19

Mercoledì 25 luglio

Andrea Petrucci torna in Serie C

Dopo una buona stagione tra i professionisti con la maglia della Fermana, per Andrea Petrucci sembravano essersi spalancate le porte della B. L’esterno d’attacco ascolano era rientrato in un maxi scambio che aveva portato Petrucci in Emilia, con Daniele Sarzi Puttini e Simone Maurizi a fare il percorso inverso.

Nella giornata di oggi, tuttavia, è arriva l’inattesa ufficialità: Andrea Petrucci in prestito alla Vis Pesaro, con diritto di riscatto a favore dei marchigiani, e controriscatto per i carpigiani. Un piccolo passo indietro, per Petrucci, chiamato ad un’altra prova per dimostrare di valere la Serie B.

Martedì 24 luglio

Altro rinforzo per la Triestina

Risolta la grana fideiussione – con il ricorso accolto dalla Federazione Italiana Giuoco Calcio – la Triestina può ora concentrarsi esclusivamente sul mercato. Non manca poi molto, a completare la rosa: Mauro Milanese si è mosso con largo anticipo, mettendo insieme diversi colpi importanti.

L’ultimo acquisto riguarda il reparto difensivo: si tratta di Giovanni Formiconi, terzino destro proveniente dal Pordenone che si lega con un contratto annuale alla Triestina. La fascia destra era l’ultima zona da rinforzare nella difesa alabardata, che finora poteva contare solo sul giovane Libutti. Con l’arrivo di Formiconi la Triestina può contare su una difesa di ottimo livello e, in generale, su una rosa che ha tutte le carte in regola per primeggiare.

I primi addii

Dopo una settimana di ritiro, la Sambenedettese ha iniziato a sfoltire la numerosissima rosa a disposizione di mister Magi. Dei 39 elementi partiti per Roccaporena – in gran parte giovanissimi – in 6 hanno già fatto le valigie perché ceduti in prestito. Edoardo Filoia e Alessio Calisto inizieranno una nuova esperienza in Eccellenza con Monterosi e Trastevere. Tornerà in Spagna lo spagnolo Ivan Pèrez, che aveva attirato molte attenzioni per il suo passato nelle giovanili dell’Atletico Madrid, ma la cui avventura in rossoblu è durata appena due giorni.

Compiranno il salto in Serie D, invece, altri tre elementi under. Emanuele Renzi, dopo una buona esperienza in Eccellenza con il Porto D’Ascoli, vestirà la maglia del Trastevere. Futuro nel Lazio anche per Filippo Austoni – ceduto in prestito alla Virtus Artena – e il classe ’99 Davide Sabatini, acquistato da poco ma già girato al Monterosi.

Partenze in prestito anche per altri ragazzi delle giovanili: Tommaso Tirabassi va al Montegiorgio, in Serie D; Lorjan Haxhiu e Issa Maiga Silvestri al al Grottammare; Eugenio Alighieri e Mattia Manoni al Porto D’Ascoli; Leonardo Speranza e Matteo Caioni alla Santegidiese (promozione abruzzese).

Lunedì 23 luglio

Il Sudtirol ritrova Turchetta

“Certi amori non finiscono, fanno giri immensi e poi ritornano”. Questa citazione bella ma stantia si applica bene all’ultimo acquisto del Sudtirol, Gianluca Turchetta: dopo gli anni a Bolzano (due stagioni tra il 2012 e il 2014, 28 presenze) il giocatore ravennate ritrova i colori biancorossi, forieri di bei ricordi. Nel frattempo Turchetta è cresciuto molto, diventando un giocatore di alto livello: dopo l’anno tra Matera e Barletta, e l’esperienza in D col Forlì, il giocatore è letteralmente sbocciato. Nelle ultime due stagioni il trequartista (ma anche esterno, e all’occorrenza seconda punta) ha giocato 72 partite con Casertana e Maceratese, mettendo insieme 13 gol e 13 assist.

Con il salto di categoria del Lecce (promosso in Serie B) il giocatore si è trovato con il bisogno di cercare una nuova destinazione per continuare il suo percorso: il Sudtirol non ha esitato a fiondarsi sul giocatore, preso a titolo definitivo e legato con un contratto di due anni.

No comments

Lascia una recensione

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami